Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-01092008-115542


Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
DI PETTA, GLORIA
URN
etd-01092008-115542
Titolo
Studio retrospettivo su alcune caratteristiche seminali nel cane
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
Relatore Prof. Iacopo Vannozzi
Relatore Dott. Gazzano, Angelo
Relatore Prof.ssa Rota, Alessandra
Parole chiave
  • inseminazione artificiale
  • spermiogramma
  • spermatozoi
  • cane
Data inizio appello
2008-02-01
Disponibilità
completa
Riassunto analitico
Lo scopo di questa Tesi è stato quello di valutare il materiale seminale canino di 49 soggetti presentati presso il Dipartimento di Clinica Veterinaria dell’Università di Pisa per uno dei seguenti motivi: valutazione del seme, inseminazione artificiale (IA), o congelamento del seme oppure che erano stati inclusi in uno studio sul congelamento del seme. L’età media dei soggetti ai prelievi era 62,8 ± 33,6 mesi (range 17-168). Sono stati effettuati 77 tentativi di prelievo ottenendo 64 campioni con spermatozoi. Gli eiaculati risultati azoospermici sono stati classificati in due categorie: da cause pre-testicolari e testicolari oppure post-testicolari, in base alla concentrazione della fosfatasi alcalina seminale, rispettivamente 4393 U/L e 137 U/L. Per tutti gli eiaculati sono stati valutati volume, concentrazione spermatica, numero totale di spermatozoi e motilità soggettiva, i cui valori medi sono risultati rispettivamente di 4,0 ml, 209,4x106, 497 x106 e 76,1%. La percentuale di spermatozoi morfologicamente normali, valutata su 41 eiaculati, era pari al 47,4%. Tali valori, ad eccezione di quest’ultimo, rientrano nella norma. Nei soggetti anziani il numero di spermatozoi per eiaculato era inferiore, mentre la percentuale di difetti del tratto intermedio e di teste con anomalie marcate era superiore. I cani di taglia grande avevano la produzione spermatica maggiore. Le IA, benché una certa percentuale di soggetti mostrasse qualità seminali non ottimali, sono risultate in una gravidanza in 13/15 occasioni. La motilità valutata con analizzatore di immagini non ha permesso di predire la motilità post-congelamento.
File