ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-12052015-140257


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
SULKO, ERVIN
URN
etd-12052015-140257
Title
Profili comparatistici riguardo lo status della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo nell'ordinamento italiano ed albanese
Settore scientifico disciplinare
IUS/08
Corso di studi
SCIENZE GIURIDICHE
Commissione
tutor Prof. Romboli, Roberto
Parole chiave
  • Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Colloca
  • Corte costituzionale italiana
  • Corte costituzionale albanese
Data inizio appello
03/01/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro di ricerca ha per oggetto il collocamento della Convenzione europea nell’ordinamento costituzionale italiano ed albanese. Attraverso l’analisi comparativa si cercherà di evidenziare le differenziazioni tra gli ordinamenti giuridici nazionali, per quanto attiene l’assetto costituzionale delle rispettive esperienze, nonché l’atteggiamento delle rispettive Corti costituzionali nei confronti della CEDU. Il lavoro si compone sostanzialmnte di due parti generali, ciascuna si suddivide in tre capitoli. La prima parte concerne la CEDU nell’ordinamento italiano e la seconda parte la CEDU nell’ordinamento albanese. Nella prima parte vengono trattati, la nascita del Consiglio d’Europa, l’analisi delle disposizioni costituzionali concernenti il diritto internazionale, l’apertura dell’ordinamento giuridico italiano al diritto internazionale, il diritto pattizio, nonché l’atteggiamento della Corte costituzionale al riguardo, con particolare attenzione sull’evoluzione della giurisprudenza costituzionale italiana riguardo la CEDU. Nella seconda parte, si cerca di fornire un quadro generale sul sistema e funzionamento dell’ordinamento costituzionale albanese, indagando sulla CEDU, alla sua posizione all’interno del sistema delle fonti del diritto albanese, in riferimento all’art. 17, secondo comma, Cost., il cui richiama direttamente la CEDU. I risultati che emergono dall’analisi comparativa dimostrano come la CEDU occupa negli ordinamenti giuridici nazionali dei Paesi contraenti del Consiglio d’Europa, una posizione differente. Con riferimento all’esperienza italiana ed albanese, tali differenze sono dovute da tanti fattori, quale, il potere costituente, l’atteggiamneto delle Corti costituzionali nei confronti della CEDU ecc.
File