ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11282011-002049


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
PALLA, MICHELA
email address
michela.palla@gmail.com
URN
etd-11282011-002049
Title
Evoluzione delle popolazioni microbiche durante il compostaggio di sanse d'oliva Taggiasca e Pignola ottenuto con l'uso di starter microbici
Struttura
AGRARIA
Corso di studi
BIOTECNOLOGIE VEGETALI E MICROBICHE
Supervisors
correlatore Prof. Saviozzi, Alessandro
relatore Prof. Nuti, Marco Paolo
relatore Dott.ssa Agnolucci, Monica
Parole chiave
  • starter microbici
  • sanse vergini
  • pomace
  • PCR-DGGE
  • husk olive
  • compostaggio
  • compost
Data inizio appello
12/12/2011;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
L’area mediterranea è una regione caratterizzata da una rilevante produzione di olio di oliva, detiene infatti il 94,1% della produzione mondiale di olio. L’elevata concentrazione produttiva in spazi e tempi molto limitati causa un inasprimento dei problemi derivanti dalla gestione dei residui produttivi: acque di vegetazione e residui solidi (sanse). Essi, infatti, contengono molecole come fenoli e polifenoli, che hanno un elevato impatto ambientale se smaltiti tal quali sul terreno. Una valida alternativa a tale pratica è il compostaggio, un processo economico che minimizza l’impatto ambientale dei residui dell’estrazione olearia, trasformandoli in compost.
Presso la Cooperativa Olivicola di Arnasco (SV) è stata svolta una prova di compostaggio di sanse vergini prodotte dall’estrazione dell’olio d’oliva Pignola e Taggiasca, inoculate con uno starter microbico specifico. I microrganismi starter, infatti, sono in grado di detossificare e/o degradare le sostanze anti-microbiche presenti nelle sanse vergini, favorendo lo sviluppo dei microrganismi coinvolti nel processo di compostaggio. Inoltre, le sanse vergini sono state inoculate con il microrganismo antagonista Trichoderma atroviride in vista di una possibile valutazione di effetti specifici sulla pianta.
Nell'ambito di questa tesi sono state monitorate la temperatura e la diversità microbica presente nelle sanse durante le diverse fasi del compostaggio, sia mediante tecniche microbiologiche coltura-dipendenti, che mediante tecniche molecolari coltura-indipendenti (tecnica PCR-DGGE). In particolare, gli amplificati della regione V3-V5 del rDNA 16S batterico e della regione D1-D2 del rDNA 26S eucariotico degli estratti dei campioni analizzati, sono stati separati mediante elettroforesi su gel di poliacrilammide con gradiente denaturante.
I risultati ottenuti dalle analisi microbiologiche hanno permesso di individuare le fasi che caratterizzano il processo di compostaggio, evidenziando le diverse tipologie microbiche proprie di ciascuna fase. L'analisi dei profili DGGE ha consentito di evidenziare che la comunità microbica, sia batterica che fungina, presente nelle sanse subisce una graduale stabilizzazione nel tempo, parallela alle modificazioni del substrato durante le diverse fasi del processo.
File