ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11252019-164901


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
PITTARO, DANIELE
URN
etd-11252019-164901
Title
Analisi stratigrafico-tettonica del settore meridionale del Bacino di Viareggio e dei depositi affioranti lungo la porzione occidentale del lineamento "Livorno-Sillaro" (Toscana, Italia).
Struttura
SCIENZE DELLA TERRA
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE GEOLOGICHE
Supervisors
relatore Prof. Sarti, Giovanni
controrelatore Prof. Molli, Giancarlo
Parole chiave
  • stratigrafia
  • sedimentologia
  • tettonica
  • Bacino di Viareggio
  • lineamento trasversale "Livorno-Sillaro"
  • Toscana
Data inizio appello
13/12/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
13/12/2089
Riassunto analitico
Questo studio ha avuto come oggetto l’analisi del settore meridionale del Bacino di Viareggio e dei depositi affioranti lungo la porzione occidentale del lineamento trasversale “Livorno-Sillaro” compresi tra Livono e Montopoli in Val d’Arno. Il bacino di Viareggio costituisce la depressione tettonica Neogenica più settentrionale della Toscana interna. Nel suo segmento sud-orientale (dintorni di Pisa) il Bacino di Viareggio è morfologicamente costituito da un’ampia pianura costiera dove affiorano quasi esclusivamente depositi olocenici ad eccezione di piccole aree in rilievo, fino a quote di 15 metri, dove affiorano sedimenti del Pleistocene superiore (Coltano e Castagnolo). Questa pianura, con l’eccezione delle zone dei Monti Livornesi e della dorsale di Chianni, è delimitata a sud-est da depositi sedimentari di età compresa tra il Miocene superiore e il Quaternario affioranti lungo la porzione occidentale della “Livorno-Sillaro”.
Il lavoro di ricerca si è articolato in tre fasi principali. Nella prima fase, dopo una preliminare revisione delle precedenti conoscenze è stata svolta una campagna di rilevamento con la realizzazzione di una carta geologica dei depositi neogenico-quaternari alla scala 1:50.000.
Nella seconda fase, il lavoro di tesi si è concentrato sulla ricostruzione dell’architettura strutturale della porzione meridionale del bacino di Viareggio tramite una nuova interpretazione di linee sismiche provenienti da varie fonti. Le discontinuità (unconformity) evidenziate attraverso la sismica sono state succesivamente correlate con le unconformity cartografate a mezzo di sezioni geologiche, al fine di comprendere l’architettura generale del sistema di strutture che costituisce il lineamento tettonico rappresentato dalla porzione occidentale della Linea “Livorno-Sillaro” e le relazioni con i depositi Neogenico-Quaternari. Questa struttura ha i caratteri sia di faglia normale che strike slip sinistra, separando un bacino subsidente a N (Bacino di Viareggio), da una zona (Bacino della Val di Fine e settore occidentale del Bacino della Valdera) con strutturazione ad horst e graben in esumazione dal Pleistocene inferiore all’attuale.
La terza fase del lavoro ha riguardato l’inquadramento stratigrafico-sequenziale dei depositi tardo-quaternari. In particolare sono stati inizialmente definite le diverse associazione di facies (analisi della banca dati di sottosuolo), e successivamente, attraverso sezioni stratigrafiche, è stata effettuata una correlazione tra gli stessi e i depositi affioranti sulle prime zone collinari (Colline Livornesi, Pisane e Cerbaie). Tutti questi depositi sono costituiti da cicli complessi di deposizione ed erosione collegati sia a variazioni eustatiche, sia a fenomeni tettonici. È stato in questo modo documentata un attività tettonica recente della porzione occidentale del Lineamento “Livorno-Sillaro” fino ad ora trascurata nella letteratura geologica.
File