Sistema ETD

banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche

 

Tesi etd-11212007-215135

Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi
Tesi di laurea specialistica
Autore
LOCANTORE, LUISA
URN
etd-11212007-215135
Titolo
PET/TC CON FDG NELLA RISTADIAZIONE DEL PAZIENTE CON CARCINOMA DEL COLON-RETTO
Settore scientifico disciplinare
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA NUCLEARE
Commissione
Relatore Giuliano Mariani
Parole chiave
  • FDG
  • PET/TC
  • TUMORE DEL COLON RETTO
Data inizio appello
2007-12-11
Disponibilità
completa
Riassunto analitico
La tomografia ad emissione di positroni (PET) rappresenta un'importante metodica di medicina nucleare che permette una diagnostica per immagini non invasiva mediante lo studio di processi metabolici negli organismi viventi e delle alterazioni in essi indotte da parte di differenti patologie. Esistono numerosi rapporti di technology assesment che hanno valutato la qualità, la rilevanza degli studi clinici e l'efficacia della FDG in ambito oncologico. In questi ultimi anni è stato pertanto osservato un crescente impiego della PET nella routine clinica per la caratterizzazione, stadiazione e ristadiazione delle neoplasie maligne. Fino a pochi anni fa il principale limite di questa metodica era rappresentato dal fatto che l'eventuale accumulo patologico del radiofarmaco non potesse essere attibuito con precisione a specifiche strutture anatomiche. Questo limite è stato superato recentemente dall'introduzione di tomografi ibridi PET/TC che permettono di acquisire in un'unica seduta le immagini metaboliche (PET) ed anatomiche (TC), e di ottenere ottimali immagini di fusione, aumentando di conseguenzal'accuratezza diagnostica della metodica nelle diverse situazioni. Una delle applicazioni decisamente più interessanti è nell'ambito della patologia tumorale del colon-retto.
Nella presente tesi viene riportato uno studio retrospettivo su una casistica di pazienti affetti da adenocarcinoma del colon-retto afferenti alla Sezione PET del Centro Regionale di Medicina Nucleare dell'Università di Pisa in fase di ristadiazione clinica. Tutti i pazienti sottoposti all'esame PET/TC presentavano un sospetto di ripresa di malattia loco-regionale, linfonodale o a distanza, sulla base dei risultati di esami di laboratorio o di reperti evidenziati con altre tecniche di imaging.
Lo scopo del lavoro è stato quello di valutare il valore aggiunto e le informazioni complementari della PET/TC con FDG nella ristadiazione del paziente operato per carcinoma del colon-retto.
File