ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11192010-114600


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
PAOLI, VALENTINA
URN
etd-11192010-114600
Title
Studio dell'efficacia terapeutica della leucocitoaferesi nei pazienti con malattie infiammatorie croniche intestinali
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Marchi, Santino
Parole chiave
  • leucocyteapheresis
  • granulocitomonocitoaferesi
  • leucocitoaferesi
  • crohn disease
  • malattia di crohn
  • malattie infiammatorie croniche intestinali
  • inflammatory bowel disease
  • rettocolite ulcerosa
  • ulcerative colitis
Data inizio appello
14/12/2010;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
INTRODUZIONE
Adacolumn è un dispositivo medico recentemente introdotto nella pratica clinica che consente la deplezione selettiva dei leucociti circolanti, in particolar modo granulociti e monociti-macrofagi, ritenuti i principali responsabili del processo infiammatorio nelle malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI).
Le indicazioni principali al trattamento sono i pazienti steroido-dipendenti e steroido-refrattari con malattia acuta moderata-severa che non rispondono alle terapie convenzionali.
SCOPO DELLO STUDIO
Lo scopo di questo studio è stato quello di valutare l'efficacia del trattamento con granulocitomonocito-aferesi (GMA) nei pazienti affetti da MICI di grado moderato-severo non risponedenti alla terapia convenzionale.
PAZIENTI E METODI
Sono stati studiati cinquantaquattro pazienti affetti da MICI, di cui 39 affetti da Malattia di Crohn e 15 da Rettocolite Ulcerosa, seguiti presso la U.O. Di Gastroenterologia Universitaria di Pisa e U.O. Gastroenetrologia e Malattie del Ricambio; sono stati sottoposti ad un trattamento settimanale di GMA con Adacolumn per una durata di 5 settimane.
Tutti i pazienti presentavano una malattia di grado moderato-severo.definita sulla base dei rispettivi indici clinici di attività di malatia (CDAI e UCAI)
Ciascun paziente, prima di iniziare il trattamento e dopo tre mesi dalla sospensione veniva sottoposto: a visita specialistica durante la quale venivano calcolati il CDAI e l'UCAI rispettivamente nei pazienti con malattia di Crohn e rettocolite ulcerosa; e a prelievo ematico per il dosaggio di Proteina C Reattiva (PCR) e la misurazione della Velocità di Eritrosedimentazione (VES).
RISULTATI
La GMA si è rivelata priva di effetti collaterali: non è stata osservata alcuna reazione avversa né durante il trattamento né durante il periodo di follow-up.
In tutti i casi è stato osservato sia un calo degli indici clinici di attività
della malattia che una diminuzione degli indici di flogosi VES e PCR.
CONCLUSIONI
La granulocitomonocito-aferesi è un trattamento certamente promettente nel trattamento delle MICI di grado moderato-severo; in grado di determinare un miglioramento clinico e laboratoristico della malattia.
La metodica si è rivelata altresì sicura e priva di gravi effetti collaterali.
È necessario comunque condurre studi con una popolazione di studio più numerosa e con un periodo di follow-up più lungo per poterne valutare l'efficia a lungo termine.
File