ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11142019-142019


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BARTALONI, FEDERICA VITTORIA
URN
etd-11142019-142019
Title
Approfondimenti nutrizionali e nutraceutici del latte d'asina: steroli e tocoferoli
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI
Supervisors
relatore Prof.ssa Martini, Mina
correlatore Dott.ssa Altomonte, Iolanda
controrelatore Prof. D'Ascenzi, Carlo
Parole chiave
  • latte d'asina
  • qualità nutraceutica
  • colesterolo
  • fitosteroli
  • tocoferoli
Data inizio appello
06/12/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Negli ultimi anni si è assistito all’aumento dell’interesse della comunità scientifica nei confronti del latte d’asina, grazie alle sue proprietà nutrizionali e nutraceutiche. Attualmente il latte d’asina viene utilizzato soprattutto come sostituto del latte per alcune malattie infantili, come l’allergia alle proteine del latte vaccino, e per la creazione di prodotti cosmetici.
In relazione alla frazione lipidica, il latte d’asina, rispetto a quello bovino, presenta una composizione acidica più favorevole per la salute umana, con un minor contenuto di acidi grassi saturi (SFA) ed un maggior contenuto di insaturi (UFA); anche la frazione relativa agli steroli ed ai tocoferoli sono ritenute importanti ai fini nutraceutici.
Lo scopo di questo studio è stato quello di focalizzare l’attenzione sulla qualità del latte con particolare attenzione al profilo acidico, ed al contenuto di steroli, fitosteroli e tocoferoli nei primi 2 mesi di lattazione in 5 femmine di razza Amiatina.
I dati registrati sono stati analizzati con ANOVA utilizzando il software per l’analisi statistica JMP (2007). L’elevato contenuto in lattosio, la bassa percentuale in grasso e proteine del latte d’asina sono stati confermati; è stato inoltre rilevato un elevato contenuto in PUFA ed in particolare in acido oleico (25,57 g/100 g di grasso).
All’interno degli steroli identificati è stata riscontrata una bassa concentrazione in colesterolo rispetto alle altre specie zootecniche ed un’elevata concentrazione in lanosterolo.
Sono stati identificati 3 fitosteroli, fra cui il più rappresentato è il β-sitosterolo, di cui il latte d’asina si è dimostrato più ricco rispetto alle altre specie di interesse zootecnico.
Il tocoferolo maggiormente presente è risultato essere l’α-tocoferolo. Variazioni significative dei parametri considerati sono state osservate nel periodo di lattazione studiato.
File