ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11122014-190549


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
D'INNOCENZO, SILVIA
URN
etd-11122014-190549
Title
Per non fallire. Il percorso di accompagnamento e di sostegno psicosociale alla genitorialità adottiva. Il caso delle adozioni internazionali
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI
Commissione
relatore Prof. Mazza, Roberto
Parole chiave
  • adozione
  • sostegno
  • genitorialità adottiva
Data inizio appello
01/12/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Sono numerosi i bambini stranieri che diventano figli di genitori italiani per effetto dell’adozione internazionale. Il loro arrivo all’interno di un contesto sconosciuto non tarda a mettere in rilevo diverse difficoltà di adattamento e l’urgente necessità di considerare le nuove esigenze di integrazione familiare e sociale. In particolare, l’età più elevata al momento dell’arrivo in famiglia è spesso relazionata a una precedente e più lunga esposizione ad ambienti carenti di sensibilità e di responsività ma è associata anche alla formazione di un’identità maggiormente radicata nella cultura e nell’etnia di origine e dunque a una diversità che necessita di essere accettata. L’incontro con il bambino rappresenta il primo passo verso la costruzione di un legame affettivo che non è per nulla scontato nei suoi risultati. L’adozione internazionale presenta infatti una complessità tale da non poter essere affrontata attraverso l’autoreferenzialità e la paura del giudizio. Al contrario, il contrasto delle difficoltà deve avvenire attraverso la socializzazione del disagio e della criticità che i genitori spesso sperimentano lungo il percorso di crescita del proprio figlio. L’elaborato inizia con un’analisi dell’adozione che fallisce e prosegue con il tentativo di ricercare gli strumenti e le modalità che impediscono alle difficoltà della relazione adottiva di trasformarla in un legame impossibile. La tesi, per tanto, ha l’obiettivo di analizzare il ruolo del sostegno psicosociale alla genitorialità adottiva nelle diverse fasi del percorso e di descriverlo al fine di affermarne la capacità di prevenzione nei confronti del fallimento adottivo. Il lavoro di ricerca, che è si avvalso della letteratura presente sul tema e, in misura non meno importante, dell’esperienza vissuta attraverso il tirocinio curriculare, ha proposto di approfondire la capacità riparativa dell’adozione internazionale rispetto alle problematiche relazionali e di comportamento del bambino straniero adottato. Privilegiando questa prospettiva, lo studio ha dunque permesso di rilevare l’effettiva finalità “terapeutica” che la presa in carico educativa e affettiva dei genitori adottivi può avere sulla vita dei bambini difficili e sofferenti. Tale obiettivo ha dimostrato di poter essere più facilmente raggiungibile quando l’adozione è realmente pensata all’interno di un percorso in cui ogni fase diventa un’ imperdibile occasione di crescita per chi avverte il desiderio di prendersi cura di un bambino in attesa di essere amato. Il ruolo degli operatori dell’adozione, in particolare dell’équipe adozioni quando è presente, è risultato un efficace e indispensabile promotore e coordinatore di interventi che affiancano i genitori adottivi in un percorso di scoperta e di potenziamento delle risorse e delle capacità possedute.
File