ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11082004-185243


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Guidotti, Mara
email address
maraguidotti@yahoo.it
URN
etd-11082004-185243
Title
Studio geologico e idrogeochimico della zona di Cassana, Comune di Mulazzo (MS): relazione delle acque superficiali e profonde con i depositi di frana.
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
SCIENZE GEOLOGICHE
Commissione
relatore Mussi, Mario
relatore Puccinelli, Alberto
relatore Dott. D'Amato Avanzi, Giacomo Alfredo
Parole chiave
  • Frana
  • Cassana
Data inizio appello
26/11/2004;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
26/11/2044
Riassunto analitico
In questa tesi vengono riportati i risultati degli studi svolti nel periodo ottobre 2003-agosto<br>2004 sui movimenti franosi nel territorio della frazione di Cassana, nel Comune di<br>Mulazzo (MS).<br>Lo scopo del lavoro e stato quello di acquisire dati e sviluppare metodologie per la<br>valutazione e l&#39;approfondimento delle conoscenze del movimento franoso, nonche di<br>fornire i presupposti per la definizione di un eventuale progetto di consolidamento. La tesi<br>prende in esame le prime tappe dello studio del fenomeno fino alla classificazione dei<br>movimenti franosi e l&#39;elaborazione di un&#39;ipotesi di circolazione delle acque nell&#39;area in<br>frana, lasciando a lavori successivi il compimento dello studio per arrivare a indicare un<br>progetto definitivo.<br>La tesi nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Scienze della Terra e l&#39;Istituto di<br>Geoscenze e Georisorse (IGG) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), nel tentativo<br>di integrare le reciproche esperienze e verificare le possibili applicazioni innovative delle<br>tecniche chimico-isotopiche allo studio delle cause dei movimenti franosi.<br>Il lavoro e stato cosi strutturato:<br>● Raccolta di dati e informazioni necessarie alla preparazione della fase sperimentale nel<br>mese di ottobre 2003.<br>● Studio Geomorfologico suddiviso in:<br>. campagne di rilevamento geologico e geomorfologico con l&#39;ausilio della foto<br>interpretazione nel periodo dicembre 2003 - marzo 2004.<br>. partecipazione e studio delle indagini geognostiche di vario tipo effettuate dalla<br>ditta METHODO s.r.l. di Castelferretti (AN) grazie al finanziamento della<br>Comunita Montana della Lunigiana.<br>● Studio Idrogeochimico suddiviso in:<br>. selezione dei punti d&#39;acqua da campionare (sorgenti e pozzi), fatta in base ai dati<br>ottenuti rivolgendosi al Comune di Mulazzo e ad altri Enti in grado di arricchire<br>il nostro lavoro (A.R.P.A.T. di Massa, Provincia di Massa-Carrara, Autorita di<br>Bacino del Magra);<br>. campionamento, avvenuto in un periodo che va da dicembre 2003 a luglio 2004,<br>durante la quale sono stati raccolti i campioni d&#39;acqua da analizzare e sono stati<br>misurati alcuni parametri chimico-fisici;<br>. analisi chimiche e isotopiche, effettuate presso i laboratori dell &#39;IGG.<br>● Elaborazione e gestione dei dati, effettuate con tecnologie informatiche, attraverso la<br>creazione di:<br>. un database territoriale tramite GIS, essenziale per l&#39;inserimento dei dati di volta<br>in volta prodotti e strumento per la loro utilizzazione applicativa;<br>. un database su fogli MS ExcelR;<br>. diagrammi rappresentativi dei dati chimico-fisici e isotopici delle acque.<br>I dati ottenuti dallo studio geologico della zona e dalle indagini geognostiche, associati ai<br>risultati delle analisi effettuate in campagna e in laboratorio, hanno permesso di distinguere<br>le acque della zona esaminata in differenti gruppi. Per ogni punto d&#39;acqua campionato, si e<br>cercato di individuare la possibile area di alimentazione. Questo e servito per ricostruire le<br>direzioni preferenziali della circolazione idrica. In conclusione dall&#39;interpretazione delle<br>analisi isotopiche e chimiche si puo ipotizzare l&#39;esistenza del seguente modello di<br>circolazione.<br>a) Circolazione superficiale all&#39;interno di unita idrogeologiche permeabili per porosita. E il<br>caso delle acque circolanti nei conglomerati e nei corpi di frana. A ovest e sud ovest di<br>Cassana le acque piovane si infiltrano dal vicino promontorio costituito da Macigno. Tali<br>acque, in parte fuoriescono al contatto con la formazione impermeabile della Scaglia per<br>proseguire il loro cammino all&#39;interno dei corpi di frana. A nord di Cassana le acque<br>piovane si infiltrano dal Colle delle Leghe, circolano nei Conglomerati di Olivola e<br>incrementano la circolazione superficiale.<br>b) Circolazione in acquiferi inseriti in strutture idrogeologiche piu profonde, con bacini<br>poco estesi che interessano le formazioni geologiche del Macigno e delle Argille e Calcari<br>di Canetolo.<br>2
File