ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11052008-171458


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
RANUCCI, MARCELLO
URN
etd-11052008-171458
Title
I temi del lavoro e del welfare sulla stampa italiana Un'analisi del linguaggio di sei giornali nel periodo settembre-dicembre 2007
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
SCIENZE DEL GOVERNO E DELL'AMMINISTRAZIONE
Supervisors
Relatore Prof. Morroni, Mario
Parole chiave
  • giornali
  • analisi quantitativa del linguaggio
  • lavoro
  • welfare
Data inizio appello
24/11/2008;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Obiettivo di questo lavoro è studiare come sei giornali – il Giornale, il Manifesto, il Mondo, la Repubblica, il Sole 24 Ore e la Voce.info – affrontano le notizie relative ai temi del lavoro e del welfare. Come strumento si utilizzano le tecniche dell’analisi quantitativa del discorso, con gradi di approfondimento progressivamente maggiori, facendo ampio ricorso al software TalTac2. L’analisi si svolge su un corpus di 5556 articoli pubblicati sui sei giornali nell’arco di tempo compreso tra i mesi di settembre e dicembre 2007.
In un primo momento si presenta, a grandi linee e in chiave storica, la disciplina dell’analisi quantitativa del discorso e le tecniche utilizzate in questo lavoro.
Si osserva quindi il linguaggio delle sei testate in generale, osservando quali hanno un linguaggio più tecnico o più specialistico.
Nella fase successiva si osserva quali sono i termini più utilizzati, nell’intero corpus e negli articoli contenenti riferimenti ai temi dei salari e a quelli delle pensioni, in modo da capire quali sono gli argomenti prioritari per ciascun giornale.
Si analizza poi come i sei giornali affrontano i temi del lavoro e del welfare, sia nel senso della propensione a dare o a lasciare trasparire giudizi positivi e negativi, sia nel senso delle dimensioni concettuali di analisi da essi privilegiate. In entrambi i casi l’analisi è svolta sia sul corpus generale che sui sub-corpora “Salari” e “Pensioni”. In questa parte, ci si serve prima di un dizionario di aggettivi positivi e negativi, e poi dell’analisi delle corrispondenze lessicali.
In generale, le differenze tra le testate generaliste (Il Giornale, Il Manifesto, La Repubblica) sono inferiori rispetto a quanto ci si attendeva, mentre maggiori sono le differenze tra i tre giornali economici (Il Mondo, Il Sole 24 Ore, La Voce.info).
Nelle conclusioni si cerca di valutare i risultati di questo lavoro alla luce di alcuni modelli – presenti nella letteratura economica e sociologica – che analizzano il rapporto tra i media e le politiche pubbliche, con particolare riguardo a quelle sui temi del lavoro e del welfare.
File