ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-11032011-175044


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
PIEROTTI, ANDREA
URN
etd-11032011-175044
Title
SPAZIO diVINO: una CANTINA VINICOLA a TERRICCIOLA (PI). Progetto architettonico e dimensionamento delle strutture in calcestruzzo armato.
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
relatore Prof. Croce, Pietro
relatore Dott. Taccola, Raffaele
relatore M. d'A. Martini, Andrea
relatore Prof. Taddei, Domenico
Parole chiave
  • cantina vinicola
Data inizio appello
01/12/2011;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
01/12/2051
Riassunto analitico
La tesi in esame affronta la progettazione architettonica e il dimensionamento delle principali strutture in calcestruzzo armato di una Cantina Vinicola in località Casanova nel Comune di Terricciola (Pi). Tale progettazione ponendosi l’obiettivo di inserirsi con il minor impatto possibile nel contesto naturale delle Colline Pisane, vede il materializzarsi di una struttura ipogea adatta a ricreare l’accordo primordiale tra la terra e il proprio frutto. Fondamentale è il richiamo ad alcune importanti caratteristiche del territorio. La prima di queste è il terrazzamento, cioè quella soluzione adottata nelle aree agricole per rendere coltivabili territori di particolare o accentuata pendenza; nello specifico si adottano terrazzamenti delimitati da setti di calcestruzzo armato rivestiti in blocchi di pietra locale fissati quasi a secco. Tale pratica consente di sfruttare al meglio i dislivelli naturali dell’orografia circostante al fine di non utilizzare sistemi meccanici e di pompaggio per la movimentazione delle uve, del mosto e del vino, rimandando ad una dinamica dei fluidi che sfrutti la sola gravità. Altra caratteristica fondamentale è il richiamo al vicolo, elemento tipico degli insediamenti medievali locali. Esso viene pensato come separatore tra le due parti che costituiscono la cantina: quella produttiva e quella deputata all’accoglienza del visitatore. Per quest’ultima sono previste, oltre alla sala di degustazione, delle vere e proprie strutture di soggiorno, la foresteria e le residenze, che possono ospitare turisti od operatori del settore. Nonché la presenza di una sala conferenze consente la realizzazione di eventi attorno al tema del vino.<br>Dal punto di vista strutturale si è scelto di impiegare una struttura in calcestruzzo armato mista a telai e setti. Poiché la costruzione è ipogea e ben iriggidita da controventi (setti) in entrambe le direzioni x ed y che assorbono le spinte orizzontali, è stato possibile ipotizzare i pilastri soggetti al solo sforzo normale. Le verifiche effettuate per il dimensionamento delle strutture più sollecitate seguono il D.M. 14/01/2008 Norme Tecniche per le costruzioni, la C.M. n° 617 del 02/02/2009 Istruzioni per l’applicazione delle N.T.C. 14/01/2008 ed infine gli Eurocodici 1 e 2 del 2005.<br>
File