ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10172012-115950


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
PENNACCHI, PAOLA
URN
etd-10172012-115950
Title
L'insegnamento della grammatica nell'italiano per stranieri
Struttura
LETTERE E FILOSOFIA
Corso di studi
LINGUA E LETTERATURA ITALIANA
Supervisors
relatore Prof. Tavoni, Mirko
correlatore Prof.ssa Coppola, Daria Carmina
Parole chiave
  • insegnamento
  • stranieri
  • grammatica
  • italiano
Data inizio appello
05/11/2012;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
05/11/2052
Riassunto analitico
Nel corso dell’ultimo quindicennio si è fatta sempre più pressante la richiesta di formazione nell’ambito dell’italiano L2.
L’intensificarsi del fenomeno dell’immigrazione, il processo di integrazione europea avviato dal Consiglio d’Europa e l’aumento della globalizzazione hanno portato diverse tipologie di persone a dover imparare necessariamente la nostra lingua; a queste tipologie di apprendenti, identificabili, dunque, nei giovani d’età scolare, negli studenti che aderiscono ai progetti di Erasmus o in coloro i quali si trovano in Italia per lavoro, si aggiungono le persone che studiano la lingua italiana per interesse personale.
Per far fronte a questa richiesta il mondo della didattica, in primo luogo i centri di ricerca e le università, e il mercato editoriale hanno prodotto corsi di lingua adatti ai diversi apprendenti. I corsi di lingua nati dopo la seconda metà degli anni Novanta si sono sviluppati in un contesto pedagogico rinnovato; l’oramai affermato riconoscimento da parte del mondo della didattica dell’impossibilità di rinunciare alla presentazione formale della lingua e il bisogno di un insegnamento che tenesse conto delle reali necessità degli apprendenti hanno apportato importanti modifiche alla definizione dei contenuti dei corsi di lingua destinati agli apprendenti stranieri.
Questo lavoro si propone di far luce sul difficile rapporto tra l’apprendimento di una seconda lingua e le modalità d’insegnamento della grammatica italiana agli stranieri. Dopo una prima illustrazione delle differenze che intercorrono tra imparare la lingua madre e apprendere una seconda lingua, delle diverse tipologie di apprendimento e dei fattori coinvolti all’interno di questo processo, saranno passati in rassegna gli approcci e i metodi d’insegnamento delle lingue straniere che hanno interessato la glottodidattica dall’Ottocento a oggi.
Con il secondo capitolo l’attenzione si concentra sulla grammatica. A un rapido excursus sui significati assunti dal termine grammatica nel corso del tempo, seguirà un chiarimento sui metodi di trasmissione della grammatica implicita ed esplicita, saranno poi illustrate le caratteristiche dei differenti modelli descrittivi della lingua (la grammatica normativa, descrittiva e pedagogica) in relazione ai concetti di norma e uso.
Al fine di verificare la direzione intrapresa dalla moderna didattica delle lingue sia dal punto di vista metodologico che contenutistico, il terzo capitolo propone l’analisi di corsi d’italiano per stranieri in formato cartaceo e on-line di livelli A1 e A2. Per ogni corso l’analisi tiene conto dell’aspetto strutturale del corso, dei contenuti linguistici e della modalità con cui sono presentati, del lessico e delle tipologie di esercizi impiegate al fine dell’apprendimento della lingua italiana.

File