ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10162012-192139


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
MANFREDI, CARLO
URN
etd-10162012-192139
Title
NUOVE "TRACCE" PER IL QUARTIERE DI PORTA A LUCCA A PISA - Riqualificazione architettonica e urbanistica di un'area in Via di Gello
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
relatore Prof. Della Pina, Fernando
relatore M. d'A. Martini, Andrea
relatore Prof. Pierini, Roberto
relatore Prof. Taddei, Domenico
Parole chiave
  • CETUR
  • flussi di traffico
  • rotatoria
  • parco
  • parcheggio
  • quartiere
  • viabilità
  • Eisenman
  • griglie
  • Porta a Lucca
  • architettura
  • biblioteca
Data inizio appello
29/11/2012;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
29/11/2052
Riassunto analitico
La presente tesi di laurea ha come oggetto la riqualificazione architettonica e urbanistica di un’area verde nel quartiere di Porta a Lucca a Pisa.<br><br>Il tema scaturisce da un’analisi critica degli elementi e delle conseguenti necessità proprie del quartiere, che trovano come risposta la proposta progettuale oggetto di questa tesi.<br><br>L’obiettivo essenziale della tesi è quello di dotare il quartiere di quei servizi specifici di cui attualmente è carente, individuando in un’area verde in Via di Gello la locazione adatta allo scopo.<br><br>La soluzione individuata prevede la realizzazione di una biblioteca di quartiere con annessi servizi, un’area di parcheggio, un’area verde attrezzata e un nuovo sistema di collegamenti viari. <br>Le scelte compositivo-architettoniche compiute sono state accuratamente esplicate e con esse è emersa la primaria importanza delle “tracce” viarie proprie dello stesso quartiere. Relativamente ai nuovi collegamenti stradali previsti, nell’interesse del quartiere e non solo dell’area, sono state definite due nuove rotatorie urbane con la viabilità ad esse connessa; contestuale a ciò è stato lo studio sperimentale dei flussi di traffico, prima e dopo la riqualificazione dell’area, e l’utilizzo del metodo empirico francese del CETUR per la verifica dimensionale delle rotatorie.<br>
File