ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-10072010-224913


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
DALLE MURA, ILARIA
email address
ila.dm@live.it
URN
etd-10072010-224913
Title
RELAZIONE TRA LE VARIAZIONI DI MAREA, IL PROFILO DELLA SPIAGGIA ED IL SUCCESSO DI SCHIUSA DEI NIDI DI TARTARUGA COMUNE CARETTA CARETTA NELL' ISOLA DI SAL, CAPO VERDE.
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
BIOLOGIA MARINA
Commissione
relatore Dott. Luschi, Paolo
Parole chiave
  • onde
  • profilo della spiaggia
  • successo di schiusa
  • nido
  • inondazione
  • marea
  • Caretta caretta
  • tartaruga comune
Data inizio appello
25/10/2010;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
25/10/2050
Riassunto analitico
<br>Durante il periodo di incubazione le uova di tartaruga comune (Caretta caretta) sono potenzialmente soggette alle inondazioni causate dalle maree e dalle onde. Studi di laboratorio e sul campo hanno dimostrato che gli allagamenti determinano importanti cambiamenti nel microclima del nido come un aumento del contenuto di acqua e una diminuzione del contenuto di gas, che possono portare al soffocamento e alla morte degli embrioni.<br>Lo scopo primario del mio lavoro di tesi è stato quello di determinare la relazione tra le variazioni di marea e delle onde, il profilo della spiaggia ed il successo di schiusa dei nidi di tartaruga comune. Inoltre ho cercato di determinare se i nidi definiti a rischio inondazione, poiché deposti vicino alla linea di alta marea, necessitano di strategie di protezione come il traslocamento, e in tal caso se è opportuno spostare questi nidi in una zona più riparata dello stesso litorale o in apposite zone (hatchery). <br>A questo scopo, ho condotto uno studio sperimentale nell&#39;Isola di Sal, Capo Verde, che ospita un’abbondante colonia riproduttiva di tartarughe comuni. Nel periodo tra il 22 giugno ed il 3 dicembre del 2009 sono stati raccolti i dati relativi alle attività di nidificazione nella spiaggia di Black Sand Beach, situata nel lato sud-ovest dell&#39;isola. Sono stati campionati un totale di 71 nidi, di cui 46 sono stati lasciati in situ; 9 sono stati traslocati in un&#39;area molto lontana dalla linea di alta marea per evitare l&#39;influenza del mare e 16 sono stati portati nella hatchery presente nella vicina spiaggia di Riu. La posizione di ogni nido è stata geo-referenziata con un GPS manuale. Tre giorni dopo l’emersione e l’allontanamento dei piccoli, i nidi venivano completamente scavati per calcolare il successo di schiusa del nido secondo tre modalità diverse: Emergence Success (ES), Hatch Success (HS), Overall Success (OS). Inoltre è stato rilevato e riprodotto il profilo della spiaggia stessa, tramite 29 transetti dell&#39;area di studio. La percentuale di allagamento causata dall&#39;effetto congiunto delle maree e delle onde sulla spiaggia in esame è stata calcolata con la formula Wh = Tv + X*W, dove Wh (Water height) è l’altezza totale raggiunta dal mare, Tv (Tide value) è l’altezza raggiunta dalle sole maree, W descrive la media dell&#39;altezza giornaliera raggiunta dalle onde e X rappresenta un coefficiente di moltiplicazione determinato a seguito di rilevazioni empiriche sulla spiaggia. Ciò ha permesso di determinare le diverse altezze raggiunte dal mare ed in particolare le altezze delle maree, l’altezza media e l’altezza massima raggiunte dall&#39;azione sinergica delle maree e delle onde. Grazie ad un programma di elaborazione di dati GIS ho quindi potuto ricostruire una planimetria totale della spiaggia, sulla quale sono state riportate le posizioni dei nidi campionati e la loro altezza rispetto al livello del medio mare. In base alle altezze del mare calcolate, è stato quindi possibile ottenere le percentuali di allagamento della spiaggia dovute alle maree, all&#39;altezza media e all’altezza massima del mare e mettere in relazione la posizione dei nidi sulla spiaggia e il loro successo di schiusa con il livello del medio mare e le predette inondazioni.<br>I risultati mostrano che i nidi deposti su Black Sand Beach non sono mai bagnati dalla sola escursione di marea. Inoltre il successo di schiusa dei nidi lasciati in situ è risultato elevato secondo i tre parametri del successo di schiusa utilizzati (ES, HS, OS) e non è influenzato da una diversa percentuale d&#39;inondazione, sia nel caso di un allagamento medio che nel caso di un allagamento massimo. Questo successo risulta essere sempre maggiore di quello dei nidi traslocati, la cui originale posizione li avrebbe sottoposti ad un pari allagamento. Inoltre non esiste una correlazione significativa tra il successo di schiusa, la posizione dei nidi sulla spiaggia e le percentuali di allagamento. Emerge invece una differenza statisticamente significativa tra i valori medi di Emergence Success delle tre tipologie di nido (IS, TS, H), con i nidi lasciati in situ e quelli traslocati. Questa differenza tra trattamenti non è stata però riscontrata per l&#39;Hatch Success e l&#39;Overall Success.<br>Nell’insieme, considerando l&#39;azione sinergica di maree ed onde emerge che il successo di schiusa dei nidi IS è piuttosto elevato e non è influenzato da una diversa percentuale d&#39;inondazione (allagamento elevato, intermedio e scarso). In effetti, non è stata messa in evidenza alcuna correlazione statisticamente significativa tra livello di inondazione e successo di schiusa, né per i soli nidi IS né per i nidi IS e TS assieme. Inoltre si può concludere che per un nido deposto sulla spiaggia di Black Sand Beach, l’effetto delle inondazioni sul successo di schiusa non è un motivo valido per adottare misure di protezione come il traslocamento, anche quando questo nido sia ritenuto a rischio di inondazione. Inoltre nel caso di un traslocamento è più opportuno spostare i nidi in una hatchery che non in una zona retrostante della stessa spiaggia, dove i cambiamenti nel tipo di sabbia possono provocare rilevanti riduzioni nel numero di piccoli che emergono dalla camera di incubazione sulla superficie della spiaggia. <br><br>
File