ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09292016-100845


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
MEOSSI, CAMILLA
URN
etd-09292016-100845
Title
Nutrizione precoce e neurosviluppo nel bambino nato pretermine
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Cioni, Giovanni
correlatore Dott. Ghirri, Paolo
Parole chiave
  • nutrizione
  • neonatologia
  • neurosviluppo
  • prematuro
Data inizio appello
25/10/2016;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
25/10/2019
Riassunto analitico
Bambini nati VP e VLBW spesso presentano complicanze neurologiche; inoltre è frequente che abbiano alterazioni anche per quanto riguarda il profilo di crescita, con peso, altezza e dimensioni della CC minori rispetto a quelli aspettati.<br>Sappiamo che l’outcome neurocognitivo è infuenzato da molti aspetti e, probabilmente, la nutrizione gioca un ruolo chiave; potendo poi essere misurata e modificata, può essere considerata come una possibile e potenziale strategia di intervento. <br>È ormai noto come alterazioni nell’apporto nutrizionale in età precoce comportino modiche della composizione corporea e aumentino il rischio di obesità e altre patologie nel corso della vita,ma<br>ancora non ci sono risultati univoci che, in bambini VLBW, una ridotta crescita sia associata a maggiori disabilità. <br>Lo scopo del nostro studio è stato quello di supportare l’ipotesi che un maggior apporto nutrizionale precoce possa influenzare il profilo di crescita e migliorare l’outcome neurocognitivo dei bambini nati pretermine.<br>Abbiamo cercato di correlare le diverse strategie nutrizionali e gli eventuali deficit proteici e lipidici con lo sviluppo a breve e medio termine.<br>Inoltre abbiamo valutato l’incidenza di EUGR per peso, lunghezza e circonferenza cranica, individuandone i principali fattori di rischio, la crescita postnatale e l’outcome.<br>
File