ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09282018-103142


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
SORELLI, VIRGINIA
URN
etd-09282018-103142
Title
Neoplasie cutanee non epiteliali del padiglione auricolare del gatto: valutazione di una possibile eziopatogenesi UV-indotta
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof.ssa Millanta, Francesca
correlatore Prof.ssa Abramo, Francesca
Parole chiave
  • neoplasie cutanee non epiteliali
  • cheratosi attinica
  • gatto
  • elastosi solare
  • patologie foto-indotte
Data inizio appello
26/10/2018;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
26/10/2021
Riassunto analitico
Background: in patologia veterinaria, l’eziopatologia foto-indotta di lesioni preneoplastiche e neoplastiche cutanee del gatto (cheratosi attinica e carcinoma squamoso) è ben nota. Tale eziologia è stata riportata anche in altre specie per tumori cutanei non epiteliali di origine vascolare endoteliale, l’emangioma e l’emangiosarcoma foto-indotti. Ad oggi, non sono riportate in letteratura, casi di neoplasia cutanea non epiteliale UV-indotta nel gatto.
Obiettivi: lo scopo della tesi è quello di dimostrare un’eziopatologia foto-indotta nello sviluppo di neoplasie cutanee non epiteliali localizzate a livello del padiglione auricolare di gatti, attraverso l’individuazione di una lesione tipica delle patologie foto-indotte, l’elastosi solare.
Materiali e metodi: lo studio è stato condotto su 21 biopsie cutanee ottenute dal padiglione auricolare di gatto, selezionate dal registro tumori del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa (1998-2018), con diagnosi di neoplasia non epiteliale (5), cheratosi attinica (6) e cute normale (10). Come indicatore di elastosi solare UV-indotta è stata utilizzata la colorazione speciale con orceina.
Risultati e conclusioni: sono state diagnosticate e selezionate per il seguente studio 5 neoplasie cutanee non epiteliali del padiglione auricolare, nello specifico: 2 sarcomi a cellule fusate, 1 mixosarcoma, 1 melanoma epitelioide e 1 emangiosarcoma. L’osservazione di materiale elastotico nelle aree adiacenti le suddette neoplasie, mediante colorazione speciale orceina, suggerisce un’analogia con le lesioni preneoplastiche UV-indotte e quindi la possibilità che le radiazioni UV coinvolte nella patogenesi della cheratosi attinica possano svolgere un ruolo anche nell’insorgenza dei sarcomi mesenchimali cutanei. In accordo con gli studi sull’uomo e in quelli condotti sul cane, anche nei casi indagati si trattava di soggetti di età avanzata. Inoltre, la maggiore incidenza delle neoplasie cutanee non epiteliali in gatti con mantello chiaro emersa nel presente studio sembra coincidere con quanto riportato nelle altre specie, nelle quali queste neoplasie si manifestano soprattutto in soggetti con fototipo chiaro e in razze canine a pelo corto e chiaro. In conclusione, considerando i risultati dell’orceina, la localizzazione e le caratteristiche della cute dei gatti, la presente tesi sembra suggerire che, nella specie felina, neoplasie mesenchimali cutanee, come il sarcoma a cellule fusate, il mixosarcoma e l’emangiosarcoma, possano avere un’eziopatogenesi UV-indotta.
File