ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09272019-001544


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
TOGNARELLI, DEBORA
URN
etd-09272019-001544
Title
Indicazioni e risultati nella ricostruzione mammaria con ADM per il polo inferolaterale. Proposta di un nuovo algoritmo ricostruttivo
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Cigna, Emanuele
Parole chiave
  • ricostruzione mammaria
  • protesi
  • ADM
Data inizio appello
15/10/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Introduzione: Grazie ai continui progressi nel campo della chirurgia e dei biomateriali, ad oggi è possibile effettuare ricostruzioni mammarie con ottimi risultati.
Il progresso nelle tecniche chirurgiche di mastectomia permette, qualora sia oncologicamente possibile, di lasciare intatti i confini mammari, il solco sottomammario, il rivestimento cutaneo della mammella e talvolta anche il NAC. Questo crea un ottimo terreno per l'intervento ricostruttivo.
Le ricostruzioni mammarie possono essere immediate o differite, con protesi o con tessuti autologhi. La modalità ricostruttiva deve essere personalizzata sulla base delle caratteristiche della paziente.

Materiali e metodi: Quando possibile, la ricostruzione mammaria deve essere effettuata con protesi, in quanto si tratta di un intervento chirurgico più semplice che garantisce ottimi risultati grazie ai progressi nelle tecniche chirurgiche e allo sviluppo di presidi come le ADM.
Se possibile, la ricostruzione mammaria con protesi deve essere eseguita simultaneamente all'intervento di mastectomia e in un unico tempo, poichè in questo modo la paziente recupera quanto prima il proprio aspetto estetico dopo la malattia.
Il segreto per avere ottimi risultati ricostruttivi rimane comunque quello di scegliere la tecnica chirurgica più appropriata sulla base delle caratteristiche della paziente.
Tra le varie modalità di ricostruzione mammaria in un unico tempo, abbiamo ampliato le indicazioni per la ricostruzione parzialmente sottopettorale con ADM per il polo inferolaterale.

Risultati: i risultati ottenuti sono stati ottimi, con soddisfazione delle pazienti. L'iniziale trend di complicanze evidenziato può essere limitato selezionando al meglio le tecniche chirurgiche più adatte per le pazienti.

Discussione: poichè in letteratura mancano studi a riguardo, proponiamo un algoritmo ricostruttivo che permetta di fornire una visione d'insieme della ricostruzione mammaria con protesi e permetta di poter scegliere con più precisione la migliore tecnica ricostruttiva per ciascuna paziente.

Conclusioni: anche nel campo della chirurgia ricostruttiva si sta diffondendo il tema della "tailored surgery" che, personalizzando le terapie sulla base delle caratteristiche di ciascuna paziente, permette di ottimizzare i risultati estetici minimizzando le complicanze intrinsecamente correlate a ciascuna tecnica ricostruttiva.
Un algoritmo ricostruttivo può aiutare ad avere una visione d'insieme.
La ricostruzione parzialmente sottopettorale con ADM è una tecnica ricostruttiva che permette di ottenere ottimi risultati in molte categorie di pazienti.
File