ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09272017-143802


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
CHIMERA, DAVIDE
URN
etd-09272017-143802
Title
Studio del rischio cardiovascolare in pazienti con Lupus Eritematoso Sistemico
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof.ssa Mosca, Marta
Parole chiave
  • ictus
  • rischio cardiovascolare
  • cardiovascular risk
  • infarto
  • stroke
  • IMA
  • lupus eritematoso sistemico
  • SLE
  • fattori di rischio
  • risk factors
  • LES
Data inizio appello
17/10/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
17/10/2020
Riassunto analitico
Il Lupus Eritematoso Sistemico (LES) è una patologia infiammatoria a patogenesi autoimmune, caratterizzata da un decorso cronico-recidivante ed impegno sistemico-multiorgano. Nei pazienti con LES è stata descritta in letteratura un’aumentata morbidità e mortalità cardiovascolare. Alla base di questo sembra esservi un’accelerata aterosclerosi, legata sia ai fattori di rischio tradizionali che ai fattori di rischio malattia-specifici. La presente analisi si propone di studiare un gruppo di pazienti con diagnosi di LES e valutare la distribuzione dei diversi fattori di rischio cardiovascolare. È stato inoltre calcolato il rischio di eventi cardiovascolari maggiori a 10 anni utilizzando tre diversi sistemi di calcolo. Sono state analizzate inoltre le caratteristiche e i fattori di rischio presenti nella sotto-popolazione di pazienti che hanno già sviluppato eventi cardiovascolari, paragonate con quelle dei pazienti che non li hanno mai avuti. I pazienti della nostra coorte non presentano una importante prevalenza di fattori di rischio tradizionali ed infatti i classici sistemi di valutazione del rischio (come il Framingham Score) sottostimano il rischio cardiovascolare nei pazienti con LES. Questi pazienti però presentano un rischio 3.5 volte maggiore rispetto alla popolazione generale se calcolato tramite il QRISK3 Score. Sono infatti pazienti giovani-adulti con un rischio cardiovascolare importante che richiede particolari attenzioni.
File