ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09232014-143747


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
MELINA, MARICA
URN
etd-09232014-143747
Title
La resezione del carcinoma del pancreas T4 (unresectable primary tumor) dopo chemioterapia neoadiuvante con FOLFIRINOX modificato: risultati ad interim di uno studio prospettico di fase II
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Boggi, Ugo
Parole chiave
  • carcinoma
  • chemioterapia neoadiuvante
  • pancreas
Data inizio appello
14/10/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
RIASSUNTO<br>INTRODUZIONE Al momento della diagnosi il carcinoma duttale del pancreas è definito &#34;resecabile&#34; solo nel 20% dei pazienti. In assenza di metastasi a distanza, approssimativamente, nel 30-40% dei pazienti la chirurgia non viene eseguita a causa della estensione locale del tumore. Questi pazienti potrebbero ancora essere presi in considerazione per un intervento chirurgico resettivo pancreatico, nel caso in cui siano responsivi ad una chemioterapia/chemioradioterapia neoadiuvante. In questo lavoro riportiamo i risultati preliminari di uno studio prospettico di fase II, che coniuga una polichemioterapia neoadiuvante ad alte dosi con chirurgia resettiva pancreatica aggressiva.<br>PAZIENTI E METODI Tutti i pazienti arruolati nello studio sono stati selezionati da un gruppo di lavoro multidisciplinare, composto da chirurghi, oncologi e radiologi. I criteri di inclusione sono: carcinoma del pancreas localmente avanzato con sospetto coinvolgimento arterioso (T4; stadio III &#34;primary unresectable&#34;) e casi selezionati di T3, ECOG Performance Status 0-1, età 18-75 anni. Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad un protocollo chemioterapico di fase II, che impiega il regime &#34;FOLFIRINOX modificato&#34;. La risposta tumorale alla chemioterapia neoadiuvante è stata valutata in accordo con i criteri RECIST mediante acquisizione TC, confrontando lo stato pre-neoadiuvante con i dati di imaging ottenuti ogni 4 settimane. L&#39;opportunità di aggiungere un trattamento locale, sia esso chirurgico o radioterapico, è stata valutata da gruppo di lavoro multidisciplinare dopo ogni controllo radiologico mediante TC. <br>
File