ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09202016-144843


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
SOBRERO, ALICE
URN
etd-09202016-144843
Title
Fortune mercantili e ascesa sociale di Domenico Scotto d'Apollonia, un self-made man procidano nella Livorno di fine '700
Settore scientifico disciplinare
M-STO/02
Corso di studi
STORIA
Commissione
tutor Prof. Addobbati, Andrea
commissario Prof.ssa Torti, Cristiana
commissario Prof.ssa Marzagalli, Silvia
commissario Prof.ssa Fusaro, Maria
Parole chiave
  • traffici mercantili
  • XVIII
  • Scotto
  • Procida
  • Madrid
  • Livorno
  • Corsini
  • Giardino Scotto
  • armi
Data inizio appello
12/10/2016;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
12/10/2086
Riassunto analitico
Fortuna e ascesa di un procidano nel Granducato di Pietro Leopoldo: la vita di un self-made man nel porto franco di Livorno. Un pubblico negoziante che “ai bordi delle istituzioni” riuscì a collocare le sue iniziative mercantili favorendosi dei conflitti internazionali della sua epoca. Con le guerre rivoluzionarie francesi Domenico Scotto incarnò per breve tempo il ruolo di assentista della Corona spagnola. La ricchezza che ne derivò sembra generarsi dall’intraprendenza di questo mercante che dai piccoli rifornimenti arrivò ben presto a relazionarsi con membri di spicco dell’istituzioni locali e straniere: i legami politici furono determinanti per garantirgli un canale preferenziale per i traffici e uno scudo fatto di protezione e privilegi.<br><br>Luck and a rise of a merchant from Procida in the Grand Duchy of Tuscany at the end of XVIII century: the life of a self-made man in the freeport of Leghorn. A public shopkeeper &#34;at the edges of the institutions&#34; succeeded in placing its initiatives merchant thanks to international conflicts of his time, the french revolutionary wars. <br>Thanks to its link with the Spanish consul in Leghorn, Emanuel De Silva, he was able to generate profits with the procurement of wheat to the besiegers of Toulon and then during the revolutionary wars Domenico Scotto embodied briefly the role of provider of guns for the Spanish Crown. The wealth that resulted from the initiative of this seems to generate from small merchant who supplies soon arrived to interact with prominent members of local and foreign institutions: political ties were crucial and they guaranteed him a preferential channel for traffic and a shield made of protection and privileges.
File