ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09202016-144045


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
POGGI, LUCREZIA
URN
etd-09202016-144045
Title
La politica europea della Francia negli anni della presidenza Sarkozy
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
STUDI INTERNAZIONALI
Supervisors
relatore Prof.ssa Neri Gualdesi, Marinella
Parole chiave
  • integrazione
  • asilo
  • immigrazione
Data inizio appello
24/10/2016;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico

L’elaborato “La politica europea della Francia negli anni della Presidenza Sarkozy” deriva dall’evoluzione del gollismo, dalla genesi e dagli sviluppi più recenti dell’integrazione europea.
Nella prima parte si prende in esame la politica estera di Charles de Gaulle negli anni 1947-1969, la nascita del neogollismo di Jacques Chirac e le sue rivendicazioni sulle questioni della costruzione europea nel periodo 1976-1981 , i dibattiti all’interno del neogollismo fino all’entrata in vigore del Trattato di Maastricht e i due mandati presidenziali di Chirac.
Nel secondo capitolo si analizza nel dettaglio la campagna che condusse Nicolas Sarkozy alle elezioni presidenziali, la sua politica europea negli anni 2007-2009: il rilancio del progetto comunitario attraverso il Trattato di Lisbona, la riforma della PAC, il Patto europeo sull’immigrazione e l’asilo, le misure adottate nel settore del clima e dell’energia, il progetto “Unione per il Mediterraneo”, le iniziative in materia di sicurezza e difesa , i rapporti tra la Francia e gli altri Paesi della NATO durante i vertici di Bucarest e di Strasburgo-Kehl e l’intervento dell’UE nella guerra tra Georgia, Abkhazia e Ossezia del Sud.
Nella terza parte, invece, si tratta l’atteggiamento dell’UE, con riferimento alla Francia e alla Germania, di fronte alla crisi dei mutui sub prime nel periodo 2002-2009 e alla crisi del debito sovrano in Europa 2009-2012.
L’asse “Merkozy” diventa protagonista nella seconda fase della crisi, suggerendo varie iniziative, dall’accordo di Deauville del 18 ottobre 2010 al “Patto per la competitività”, divenuto poi “Patto euro plus” nel marzo 2011.
Allo stesso tempo, si descrive,anche, il dibattito del mondo politico ed economico francese riguardo alle due crisi economiche sopra menzionate.
Nel quarto ed ultimo capitolo si considera la politica dell’UE e degli Stati Uniti in merito alla guerra in Libia del 2011, soffermandosi sulla linea d’azione del Presidente Sarkozy, che si contraddistingue dagli altri partner europei ed extraeuropei.
In effetti, il Presidente francese porta avanti una politica piuttosto aggressiva nei confronti di Tripoli, che prevede l’imposizione delle sanzioni, il riconoscimento del Consiglio nazionale di transizione, la proposta di instaurare una no- fly zone sul territorio libico e la decisione di intervenire militarmente in Libia.
La sua condotta riscontra molte critiche all’interno dell’Alleanza Atlantica, ma ampio sostegno da parte dello Stato francese.
Nelle conclusioni si rilevano gli effetti della politica del Presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, sia a livello europeo che interno alla Francia.

File