ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09182018-094050


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
FENAOUI, SARA
URN
etd-09182018-094050
Title
Il modello marocchino tra vecchi e nuovi diritti: un unicum oltre la "tradizione" e la "rivoluzione"?
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Passaglia, Paolo
Parole chiave
  • Marocco
  • Libia
  • Egitto
  • diritto comparato
  • costituzione 2011
  • berberi
  • Algeria
  • tradizione
  • Tunisia
Data inizio appello
08/10/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Questo elaborato, a mio avviso, sottolinea come il Marocco rappresenti un “unicum” nel panorama del mondo arabo e di come la sua evoluzione ed i suoi cambiamenti siano continuamente in bilico fra tradizione e modernità (in ogni ambito della società). Molte sono state le riforme attuate per mantenere una situazione di stabilità politica, sociale ed economica, che lungo questo mio lavoro verranno trattate e valutate.
In primis l'introduzione della nuova costituzione del 1 luglio 2011 approvata mediante l'istituto referendario. Come pure l'abolizione del reato di apostasia che introduce la libertà di poter scegliere il proprio credo senza essere condannato a morte, un passo storico per un paese musulmano. Il riconoscimento ufficiale della popolazione e cultura berbera come componente di un'identità nazionale e l' entrata in vigore di una nuova lingua ufficiale il “Tamazight”.
Vedremo inoltre come il monarca (appartenente alla dinastia alawita e diretto discendente del profeta Maometto) rimanga il rappresentante supremo della nazione e figura sacra ed inviolabile; Mohammed VI è visto dai propri sudditi come il garante della pace, colui che si pone come moderatore tra le continue spinte esterne di stampo liberale e la tradizione della sharia.
File