ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09182014-220805


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
CONTI, JACOPO
URN
etd-09182014-220805
Title
Rethinking Laurina - Proposta di recupero, ripensamento e ricucitura del tessuto urbano
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Commissione
correlatore M. d'A. Martini, Andrea
relatore Prof. Taddei, Domenico
relatore Dott.ssa Beconcini, Maria Luisa
Parole chiave
  • Hotel Laurina
Data inizio appello
09/10/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Negli anni del Piano Botta e del Comitato che lo combatte, là dove lo Spontone sarzanese – il Torrione Genovese, ora Piazza San Giorgio – venne abbattuto nel 1797, aleggia sempre l&#39;incertezza, oramai ventennale, sulle sorti di uno dei suoi edifici simbolo. E allora non è difficile immaginare proprio il Santo combattere ancora contro il drago. <br>Dalla classe di un biglietto da visita di lusso a motivo della vergogna paesana, il simulacro dello storico Hotel Laurina è stato plasmato tanto dalla storia, che permea i paramenti del palazzo, quanto dall’indifferenza e dall’abbandono in uno stato di impietoso degrado, che si protrae sempre più minaccioso dopo l’incendio dei locali nel 1989.<br>Alla luce tutto ciò, di profonde ricerche archivistiche e incontri con amministrazioni, proprietà e professionisti incaricati della progettazione, delle proposte fatte negli anni e dei fallimenti, delle promesse e del gioco degli interessi immobiliari, Rethinking Laurina. Proposta di recupero, ripensamento e ricucitura del tessuto urbano è una tesi che vuole proporsi come un ripensamento dell&#39;edificio, nella chiave del recupero ma anche dell&#39;innovazione tecnologica, e al contempo della ricucitura realizzata a livello urbanistico nel punto di più dolorosa lacerazione tra il tessuto storico e quello contemporaneo. <br>Il tutto è sviluppato, sintetizzato e redatto da un sarzanese D.O.C. che davanti a quel &#34;fantasma&#34; è cresciuto e si è posto da sempre diverse domande.<br>