ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09172019-123248


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CARPENZANO, ALESSANDRO
URN
etd-09172019-123248
Title
Il turnaround nelle società a partecipazione pubblica: Il caso "ACAM S.p.A."
Struttura
ECONOMIA E MANAGEMENT
Corso di studi
CONSULENZA PROFESSIONALE ALLE AZIENDE
Supervisors
relatore Prof. Verona, Roberto
Parole chiave
  • controllo analogo
  • in house
  • public
  • turnaround
Data inizio appello
07/10/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
La presente opera si ha come obiettivo lo studio del turnaround management con
riferimento alle aziende a partecipazione pubblica e segnatamente con riferimento a
quelle sottoposte a controllo analogo.
Nel primo capitolo dell’opera si cercherà di tracciare l’evoluzione che ha interessato il
sistema delle aziende pubbliche in generale analizzando, di volta in volta, il contributo
offerto da grandi Maestri dell’economia aziendale nell’interpretazione del fenomeno e
nell’identificare le condizioni che necessariamente devono riscontrarsi affinché si possa
essere in presenza di un’entità economica aziendale di natura pubblica.
Partendo da un’analisi storica, del contesto sia italiano che non, verranno analizzate le
prime forme organizzative adottate per l’erogazione dei servizi pubblici, il loro declino
e la loro trasformazione ed evoluzione sotto l’impulso di correnti di pensiero che
venivano affermandosi tra gli studiosi del tema.
Nel proseguo del capitolo verranno indagati i punti cardine su cui si basano le attuali
forze riformatrici che sembrano emergere dalla dottrina internazionale e che si riflettono
con forza anche sul nostro panorama nazionale. Questi studi comunemente identificati
con l’appellativo di New Public Management (NPM) suggeriscono di declinare logiche
di gestione tipiche delle aziende private a quelle pubbliche, arrivando addirittura ad
auspicare un processo di revisione dello stesso criterio di rilevazione e rendicontazione
tramite l’abbandono della contabilità finanziaria e l’adozione della contabilità
economica patrimoniale, tipica appunto delle aziende private (New Public Financial
Management).
In chiusura di capitolo si introduce il tema che sarà poi oggetto di specifica analisi nei
futuri capitoli, ovvero l’attuale assetto ed organizzazione dei servizi pubblici.
I capitoli 2 e 3 analizzeranno il turnaround management cercando di declinarlo al
contesto delle società in house.
In questo senso nel capitolo secondo verrà dapprima fatta una panoramica sui principali
contributi offerti dalla dottrina nazionale ed internazionale sul tema, sottolineando la
mancanza di convergenza dottrinale nella maggior parte degli aspetti che verranno
presentati, a partire dalla suddivisione ed identificazione delle fasi del processo
degenerativo e dall’identificazione delle cause che lo hanno indotto.
Finalmente nel capitolo terzo si entra nel vivo delle procedure di turnaround,
analizzando oltre che la composizione del team di lavoro, anche una per una le tappe
dovute che devono essere necessariamente seguite ai fini di una corretta comprensione
della realtà aziendale ed una coerente pianificazione delle attività da compiere per
salvaguardare dal dissolvimento l’entità aziendale e per permetterne non solo il
risanamento, ma anche il rilancio.
A fronte degli strumenti giuridici tipicamente a disposizione del management verranno
analizzate le conseguenze che l’orientamento dottrinale dominante, seppur non
unanime, determina in fase di gestione della crisi.
Lungo tutta l’opera l’obiettivo che il presente lavoro si prefigge è quello di evidenziare
la centralità che il concetto di efficienza, efficacia ed economicità rivestono nell’intero
settore pubblico, in particolare, questi elementi vengono declinati sul tema del
risanamento delle società in house mostrando le traiettorie che studi teorici ed
esperienze concrete hanno fornito nell’ambito.
In particolare, verrà presentata la crisi del Gruppo ACAM, una multi-utility operante nel
territorio Spezzino che dal 2008 è stata oggetto di una profonda crisi aziendale e di un
lungo e travagliato processo di risanamento conclusosi con successo nel 2018.
File