ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09152017-003446


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
RAMAZANI, ROKHSAREH
URN
etd-09152017-003446
Title
Valutazione di accessioni di Stenotaphrum secundatum (Walt.)Kuntze per tappeti erbosi in 3 località Italiane
Struttura
SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AGRO-AMBIENTALI
Corso di studi
PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL VERDE URBANO E DEL PAESAGGIO
Supervisors
relatore Dott. Volterrani, Marco
Parole chiave
  • internodo
  • crescita degli stoloni
  • insediamento
  • cultivar
  • Macroterm
Data inizio appello
11/12/2017;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
I tappeti erbosi giocano un ruolo fondamentale nel migliorare la qualità della vita e per questo, negli ultimi decenni, la loro diffusione per finalità ricreativo-ornamentali è molto aumentata in Italia. I parametri climatici che influenzano principalmente la distribuzione geografica delle specie da tappeto erboso sono le temperature e le precipitazioni; sono questi due elementi a definire la distinzione fra i due grandi raggruppamenti delle essenze utilizzate: le microterme e le macroterme.
Si definiscono macroterme le specie di graminacee da tappeto erboso che presentano un optimum di temperatura compreso fra i 27 ed i 35°C.
Le temperature di base per l’accrescimento variano, secondo differenze inter ed intraspecifiche, fra gli 0° ed i 13°C, sebbene la maggior parte delle specie, al raggiungimento di queste temperature, metta in atto un meccanismo di sopravvivenza, detto “dormienza”, caratterizzato visivamente dalla perdita di clorofilla nei tessuti (le piante diventano gialle e/o marroni).
Fra specie macroterm Stenotaphrum secundatum, una pianta dall’aggressività e
dalla resistenza spaventosa, il cui aspetto estetico estremamente grossolano ne causa le relegazione a contesti assolutamente particolari, quali quelli delle naturalizzazioni e dei recuperi ambientali.
Scopo della presente ricerca è stato quello di Valutazione di accessioni di Stenotaphrum secundatum per tappeti erbosi in 3 località Italiane. la stazione sperimentale dell'Università di Pisa, la stazione sperimentale dell'Università di Padova, la stazione sperimentale dell'Università di Palermo. La prova ha incluso 10 accessioni di Stenotaphrum secundatum Kuntze: cinque cultivar commerciali (Floragarden, Floratine, Captiva, Saffire, Palmetto) e cinque ecotipi raccolti in ambienti pedoclimatici diversi. Durante l’insediamento, sono state effettuate le seguenti determinazioni: Copertura del terreno (%),Tasso di crescita degli Stoloni, Colore e qualità, diametro internodi, Lunghezza internodo, Larghezza e lunghezza della foglia, Ritenzione del colore in autunno. Durante l'insediamento, la crescita degli stoloni è stata influenzata significativamente dal luogo di svolgimento della ricerca. Le misure sono state effettuate dal 42 esimo al 70 esimo giorno dopo il trapianto (da 42 a 70 DAP).I risultati della prova di insediamento di Stenotaphrum secundatum hanno evidenziato alcuni punti fondamentali. Durante l'insediamento, la crescita degli stoloni è influenzata significativamente dal luogo di svolgimento della prova così come la ritenzione del colore verde. Nel nostro caso, la location di Palermo con temperature medie più elevate ha fatto registrare valori più elevati per questi due parametri: La crescita degli stoloni, la lunghezza degli internode. La qualità del tappeto erboso costituito dagli ecotipi è in alcuni casi paragonabile a quella delle cv commerciali.
File