ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-09092018-203537


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
USAI, VALENTINA
URN
etd-09092018-203537
Thesis title
L'utilizzabilità delle dichiarazioni predibattimentali tra letture e contestazioni
Department
GIURISPRUDENZA
Course of study
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Marzaduri, Enrico
Keywords
  • dichiarazioni predibattimentali
  • principio del contraddittorio
  • diritto al confronto
  • contestazioni
  • letture
Graduation session start date
08/10/2018
Availability
Withheld
Release date
08/10/2088
Summary
La tesi tratta delle dichiarazioni predibattimentali e della loro utilizzabilità. Si considera il principio del contraddittorio nella formazione della prova sancito dal comma 4° dell’art. 111 Cost. e le sue deroghe previste dal successivo comma 5; queste sono ammesse in casi eccezionali in cui vi siano delle circostanze in cui non sia possibile che la prova si formi nel contraddittorio delle parti e perciò sia necessario recuperare dichiarazioni provenienti dalle fasi anteriori al dibattimento per utilizzarle a fini decisori; si prendono in esame gli istituti delle letture e delle contestazioni previste dal codice di rito considerando i casi di impossibilità di natura oggettiva e di condotta illecita. Tali situazioni eccezionali previste dal nostro codice di rito vengono considerate anche dal punto di vista della disciplina europea; la giurisprudenza della Corte Europea, richiede che gli elementi di prova siano prodotti davanti all’accusato durante il dibattimento in contraddittorio; le eccezioni a tale regola sono ammesse, tuttavia, la giurisprudenza della Corte edu ha avviato un percorso in cui ha chiarito quali siano i parametri che la stessa prende in considerazione per valutare i casi in cui sia consentita l’utilizzabilità delle precedenti dichiarazioni, a fini della responsabilità penale, per poter garantire il rispetto dell’art. 6 commi 1 e 3 Cedu e l’attuazione di un processo equo.
File