ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09062019-185627


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BORELLI, SILVIA
URN
etd-09062019-185627
Title
Reliquiari altomedievali "a borsa". Tipologia, terminologia e stile
Struttura
CIVILTA' E FORME DEL SAPERE
Corso di studi
STORIA E FORME DELLE ARTI VISIVE, DELLO SPETTACOLO E DEI NUOVI MEDIA
Supervisors
relatore Prof. Collareta, Marco
Parole chiave
  • reliquiari a borsa
  • reliquie
  • oreficeria
  • altomedievale
Data inizio appello
30/09/2019;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
30/09/2089
Riassunto analitico
L’oggetto di studio della presente tesi è una particolare tipologia di vasa sacra, fra le più antiche e diffuse nell’Alto Medioevo, quella dei reliquiari cosiddetti “a borsa”. Si tratta di una classe di oggetti liturgici e devozionali, in legno e rivestiti di lamine metalliche variamente lavorate e decorate, i cui esemplari più preziosi e rappresentativi sono quelli del Dente di san Giovanni Battista del Tesoro del Duomo di Monza, della terra impregnata del sangue di santo Stefano della Kaiserliche Schatzkammer di Vienna e il reliquiario ritrovato nella chiesa di Saint-Denis a Enger (Berlino, Kunstgewerbemuseum). Nel primo capitolo, partendo da un accurato spoglio dell’ampia tradizione storiografica che riguarda i reliquiari a borsa, si cerca di capire quando è entrata in uso tale definizione e quali sono le caratteristiche peculiari della tipologia. Sulla base di tali premesse, che riguardano in particolar modo il dato materiale e la struttura, viene effettuata una scrematura che porta alla formazione di un corpus di ventidue reliquiari sui quali vertono le restanti parti della tesi. Nel secondo capitolo, si cerca di fare il punto sulla terminologia per vedere quali erano le denominazioni in uso per i reliquiari nelle fonti scritte medievali e moderne e se e quando compare anche il termine “bursa” in relazione ai reliquiari in oreficeria che ci interessano. Il terzo capitolo consiste in un saggio che inquadra i reliquiari a borsa all’interno di alcune delle vicende storico-artistiche più importanti dell’Europa altomedievale, cogliendone la specifica collocazione e gli eventuali contributi. Infine, in appendice si allega il catalogo costituito dalle ventidue schede dei reliquiari che costituiscono il corpus di borse, in cui si troveranno informazioni più accurate per ciascuno degli oggetti in questione.
File