ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09062019-002639


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BARSI, GIACOMO
URN
etd-09062019-002639
Title
L'accessibilita della Certosa di Pisa in Calci: analisi della fruibilita e visitabilita, elaborazione e progetto esecutivo di soluzioni per il superamento delle barriere architettoniche
Struttura
INGEGNERIA CIVILE E INDUSTRIALE
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE E DELLE COSTRUZIONI CIVILI
Supervisors
relatore Prof. Marotta, Nicola
relatore Prof. Bevilacqua, Marco Giorgio
relatore Arch. Billi, Barbara
Parole chiave
  • Certosa di Calci
  • barriere architettoniche
  • accessibilità
Data inizio appello
07/10/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
L'obbiettivo di questa tesi di laurea è la proposta di soluzioni per il miglioramento dell'accessibilità, della visitabilità e della fruibilità del complesso museale della Certosa di Calci. Quest'ultima è stata fondata nel 1366 come monastero di monaci certosini appartenenti all'ordine di San Bruno ed ha subito nei secoli molti interventi di ampliamento e modificazione. Dagli anni '80 vi convivono stabilmente due musei di rilievo nazionale: il Museo Nazionale della Certosa Monumentale di Calci facente parte del Polo Museale della Toscana, che permette la visita degli ambienti cenobitici, e il Museo di Storia Naturale dell'Università di Pisa, che ospita ricche collezioni di mineralogia, paleontologia, zoologia, di rilevante importanza storica e naturalistica. Oltre agli spazi museali, comprensivi degli uffici didattici e direzionali sono presenti laboratori di restauro del Museo di Storia, archivi, magazzini e gli studi dei ricercatori. Tutti questi ambienti comportano un'utenza molto varia ed una grande affluenza di visitatori così da rendere i tre principi inizialmente esposti molto importanti ed attuali per questo edificio. Tuttavia bisogna precisare che nei locali di competenza dell'Università di Pisa, ossia nel Museo di Storia Naturale, molti interventi sono già stati portati a compimento, come il posizionamento di rampe, l'installazione di servo scala, la dotazione di una sedia a ruote e di una sedia motorizzata che favorisca gli spostamenti esterni mentre all'interno dei locali del Museo della Certosa Monumentale non si apprezzano invece interventi degni di nota. Come primo step si è valutata l'accessibilità dell'intero complesso allo stato attuale e in questo senso sono state individuate le varie barriere architettoniche presenti che la impediscono. Successivamente si sono elaborate e progettate a livello esecutivo le varie soluzioni nel rispetto del contesto storico architettonico presente, dell'Universal Design e di precise disposizioni normative. Il decreto di maggiore importanza per la progettazione è stato il D.M. 236/1989, che costituisce l'attuazione della legge n. 13/1989, Decreto Ministero dei Lavori Pubblici 14 giugno 1989, n. 236 “Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l'accessibilità, l'adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell'eliminazione delle barriere architettoniche”.


File