ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09062017-151740


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
PASQUINELLI, LORENZO
URN
etd-09062017-151740
Title
Segni Internazionali, Homesign e Lingue dei Segni Neonate: una Finestra sulla Sociolinguistica della Grammatica
Struttura
FILOLOGIA, LETTERATURA E LINGUISTICA
Corso di studi
LINGUISTICA
Supervisors
relatore Prof. Peroni, Roberto
Parole chiave
  • sign language
  • sign
  • pidgin
  • segni
  • Nicaraguan Sign Language
  • NSL
  • lingue dei segni neonate
  • lingua dei segni
  • language contact
  • iconicity
  • iconicità
  • homesign
  • grammatica universale
  • gesture
  • gesto
  • creoli
  • contact
  • creole
  • sociolinguistica
  • Al-Sayyid Bedouin Sign Language
  • ABSL
  • universal grammar
Data inizio appello
25/09/2017;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
25/09/2087
Riassunto analitico
Questo studio si presenta come un'indagine delle origini della grammatica a partire dall'individuazione di profili evolutivi per varie tipologie di contatto linguistico, inteso sia in senso tradizionale, ovvero tra gruppi di parlanti aventi diverse L1 (pidgin-creoli), che in senso più ampio. Pertanto, cercheremo di ricostruire un continuum nell'evoluzione delle lingue segnate a partire dagli homesign – gesti idiosincratici utilizzati da bambini sordi in condizioni di isolamento e dunque in assenza di contatto con sistemi linguistici ben formati – analizzando in che modo questi evolvono dal punto di vista grammaticale a seguito del contatto tra più individui (homesigner). Per fare ciò, ci baseremo sui dati raccolti in merito a due lingue dei segni di recente formazione: la Nicaraguan Sign Language (NSL) e la Al-Sayyid Bedouin Sign Language (ABSL) che, in quanto lingue neonate, permettono un studio più ravvicinato dei meccanismi di introduzione di strutture grammaticali a partire dal contributo delle prime generazioni di segnanti.

Un'attenzione particolare è stata poi riservata al caso dei Segni Internazionali, una lingua di contatto utilizzata dalla comunità sorda in contesti multiculturali che, a seguito della nascita di organi di respiro internazionale a protezione dei diritti della persona sorda, con l'avvento della Globalizzazione e lo sviluppo dei sussidi tecnologici, è divenuta uno strumento di comunicazione sempre più comune nella vita quotidiana dei sordi segnanti. In considerazione degli studi sulla genesi della grammatica a partire dal contatto, abbiamo cercato di rivalutare l’attribuzione dello status linguistico dei Segni Internazionali e di formulare un’ipotesi evoluzionistica a sostegno della Grammatica Universale.
Note
La tesi in oggetto non è stata inserita correttamente nel data base dall’autore. L’autore stesso ed i relatori sono stati avvertiti di tale omissione.
File