ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09052019-223136


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
DOLFI, FABIO
URN
etd-09052019-223136
Title
VALIDAZIONE IN LINGUA ITALIANA DEL QUESTIONARIO ACSS (Acute Cystitis Symptom Score)
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Bartoletti, Riccardo
Parole chiave
  • IVU
  • Questionario Clinico
  • Validazione
  • Cistite
  • UTI
  • ACSS
Data inizio appello
24/09/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Le donne che soffrono di cistite acuta non complicata (AC) rappresentano la stragrande maggioranza dei casi di infezioni del tratto urinario (IVU) le quali a loro volta, rappresentano le malattie infettive più diffuse al mondo, nonché una delle cause più comuni di visita ambulatoriale. L'emergente resistenza agli antibiotici degli uropatogeni è un problema serio e ben noto. L'uso eccessivo di antibiotici ad ampio spettro porta ad una maggiore resistenza batterica e lo sviluppo di batteri resistenti a più farmaci ha, a sua volta, provocato un tasso elevato di fallimento terapeutico con la necessità di somministrare antibiotici ad ampio spettro per il trattamento empirico, istaurando un circolo vizioso che costituisce una vera emergenza sanitaria.
Gli antibiotici a spettro più ampio, come carbapenemi, fluorochinoloni o cefalosporine, tuttavia, dovrebbero essere riservati ai pazienti con infezioni più gravi, mentre i pazienti con infezioni benigne, come la cistite acuta, dovrebbero essere inizialmente trattati con antibiotici a spettro ristretto, secondo le linee guida, la disponibilità e i modelli locali effettivi di suscettibilità. Pertanto, la diagnosi rapida e inequivocabile e la valutazione degli esiti di cistite acuta non complicata sono estremamente importanti sia a fini clinici che di ricerca.
Per rispondere a queste esigenze, i questionari per pazienti validati stanno diventando sempre più popolari in tutti i campi della moderna pratica medica. Questionari specifici, come International Prostate Symptom Score (I-PSS) e International Index of Erectile Function (IIEF), tradotti e validati in diverse lingue, sono diventati strumenti ampiamente utilizzati per l'esame urologico e sono inevitabili nel corso del confronto tra diverse strategie di trattamento.
Tuttavia, fino a poco tempo fa non era disponibile un questionario validato per la diagnosi e l’esito della cistite acuta e i questionari disponibili erano fortemente limitati dall’aspecificità o dalla scarsità dei sintomi considerati. Scopo di questa tesi è dimostrare che l'ACSS validato in lingua italiana è un questionario affidabile, valido, facile da usare, e a basso costo, utile sia nella diagnosi clinica che nella valutazione dell’efficacia del trattamento della cistite acuta, in donne gravide e non, in pre o postmenopausa.
Può essere auto-somministrato e completato in breve tempo, le domande e le opzioni di risposta sono di facile comprensione e possono essere utilizzate per indagini epidemiologiche e / o studi sui farmaci. La capacità discriminatoria del dominio "tipico" del questionario può consentire una più facile distinzione dei pazienti con AC da quelli senza.
Durante la nostra analisi, abbiamo trovato correlazioni statisticamente significative tra i punteggi del questionario e i risultati ottenuti dalle urine. Alti livelli di sensibilità e specificità in combinazione con un'eccellente capacità discriminativa e reattività rendono questo questionario molto utile per la diagnosi di AC nelle donne e la valutazione dell'efficacia del trattamento.
L'ACSS valuta anche la gravità dei sintomi e la loro influenza sulla qualità della vita, dato che può essere utile anche se non corrisponde alla clinica. Infatti, i parametri medici e biologici standard non possono riflettere la sensazione di benessere del paziente e i riflessi della patologia nello svolgimento delle attività quotidiane. Pertanto, in molti casi l'autovalutazione può essere l'indice più informativo dello stato di salute del paziente.
Inoltre, l’ACSS può aiutare a differenziare l'AC da altri disturbi urologici con l'aiuto del dominio "Differenziale". Fattori complicanti, che possono aggiungersi al complesso sintomatologico, possono essere rivelati dall'analisi del dominio "aggiuntivo". Un dominio speciale “dinamica” consente, infine, di valutare l'efficacia del trattamento.
Queste caratteristiche distintive sono i principali vantaggi che l'ACSS presenta rispetto ad altri questionari ad oggi in uso per valutare i sintomi delle infezioni delle vie urinarie.

File