ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09052018-220551


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
NIARCHOS, ANNA
URN
etd-09052018-220551
Title
Follow-up del diabete gestazionale: persistenza delle alterazioni della regolazione glicemica.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Del Prato, Stefano
Parole chiave
  • screening del GDM
  • OGTT
  • diabete gestazionale
  • gravidanza complicata da GDM
  • complicanze materne
  • fattori di rischio per DM2
  • diabete mellito tipo 2
  • primo follow-up dopo il parto
  • follow-up materno
  • post-partum
  • persistenza di IGR
Data inizio appello
25/09/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il diabete gestazionale (GDM) è un fattore di rischio per il diabete mellito di tipo 2 (DM2), per il quale le linee guida nazionali ed internazionali raccomandano il follow-up a partire da 6-12 settimane dopo il parto. <br>Scopo di questo studio è stato valutare i principali fattori di rischio associati alla persistenza di alterazioni della regolazione glucidica (IGR) al primo follow-up dopo il parto. <br>Sono stati raccolti retrospettivamente dati clinici ed antropometrici di 523 donne con pregresso GDM che sono afferite al Servizio di Diabetologia dell&#39;Ospedale di Pisa da gennaio 2011 ad ottobre 2017 per eseguire una curva da carico orale (OGTT) di screening per DM2, 6-12 settimane dopo il parto. L’OGTT è stato eseguito, secondo le linee guida italiane, con un carico orale da 75g di glucosio ed è stata misurata la glicemia a digiuno e due ore dopo il carico.<br>Questo studio ha messo in evidenza che nelle donne con pregresso GDM la persistenza di IGR nell’immediato post-partum è fortemente associata alla familiarità di primo grado per DM2 e a livelli più elevati di HbA1c al III trimestre di gravidanza. Queste donne, pertanto, dovrebbero essere oggetto di specifici programmi di monitoraggio e prevenzione del DM2.<br>
File