ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09052013-194242


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
CALISTRI, ELISA
URN
etd-09052013-194242
Title
RUOLO DELLA PROCALCITONINA COME BIOMARCATORE PER LA DIAGNOSI PRECOCE DELLE INFEZIONI DEL TRATTO URINARIO
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
correlatore Dott. Forfori, Francesco
relatore Prof. Giunta, Francesco
Parole chiave
  • procalcitonina
  • biomarcatore
  • infezioni delle vie urinarie
Data inizio appello
24/09/2013;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Una precoce diagnosi di sepsi costituisce per la terapia intensiva una delle principali sfide quotidiane poiché sono disponibili varie terapie capaci di migliorare la sopravvivenza dei pazienti critici. Dal momento che la sepsi non possiede sintomi e segni specifici e che la coltura microbiologica sebbene sia il gold standard diagnostico presenta importanti inconvenienti è essenziale individuare nuovi strumenti per una sua diagnosi rapida ed accurata al fine di prevenirne le complicanze e migliorare l’ outcome del paziente settico. La procalcitonina è un proormone polipeptidico che in caso di infezioni batteriche viene prodotto e rilasciato dalla maggior parte dei tessuti dell’ organismo determinando un aumento della sua concentrazione ematica proporzionale alla gravità dell’ infezione. Obiettivo dello studio è confermare questa relazione di proporzionalità al fine di evidenziare l’ utilità della PCT come biomarker precoce nella diagnosi di sepsi ed inoltre verificare l’ ipotesi che nei pazienti che presentano urinocoltura positiva il valore di PCT urinaria superi il valore di PCT plasmatica. Alla conferma di questa ipotesi potrebbe conseguire la messa a punto di un nuovo strumento diagnostico capace di evidenziare in meno di trenta minuti un’ eventuale infezione del tratto urinario.
File