ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09022014-130239


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
MARINETTI, ADRIANA CHIARA
URN
etd-09022014-130239
Title
Malattia da reflusso gastroesofageo e disturbi del sonno. Studio pilota con pH-MII.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
tutor de Bortoli, Nicola
relatore Prof. Marchi, Santino
Parole chiave
  • sonno
  • MRGE
  • pH-impedenziometria
Data inizio appello
23/09/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
TITOLO DELLA TESI: Malattia da reflusso gastroesofageo e disturbi del sonno. Studio pilota con pH-MII.<br>Introduzione: numerose evidenze hanno dimostrato che la malattia da reflusso gastroesofageo può avere un impatto negativo sulla qualità del sonno, rappresentando una causa importante di sonno discontinuo dovuto a comparsa di sintomi. Di fatto questo sembra avere risvolti negativi sulla qualità della vita. La pH-impedenziometria delle 24-h (pH-MII) è il gold standard per la diagnosi di MRGE. Durante il sonno , i valori di impedenza rimangono stabili a meno che non si verifichino risvegli (arousal). Lo scopo di questo lavoro di tesi è stato quello di valutare i disturbi del sonno in pazienti con pirosi retrosternale ed endoscopia negativa attraverso la pH-MII.<br>Materiale e metodi: Un gruppo di pazienti (33) con pirosi retrosternale ed endoscopia negativa sono stati sottoposti a pH-MII e sono stati classificati di conseguenza: 18 con malattia da reflusso non erosiva (NERD) (cioè tempo di esposizione all’acido patologico; AET); 15 con pirosi funzionale (FH) (AET e numero di episodi di reflusso negativi oltre che associazione negativa fra sintomi e reflussi). I tracciati di pH-MII sono stati riesaminati manualmente usando una finestra di 5 minuti. Considerando la frequenza di atti deglutitori durante il periodo di veglia (7-10 ogni 5 min) abbiamo definito interruzioni del sonno (durante il riposo notturno) la presenza di almeno 2 deglutizioni in una finestra di 5 minuti. Questi dati sono stati valutati in ogni gruppo . abbiamo inoltre calcolato l’indice OSBS (overnight swallowing breaking sleep) che indica il numero di finestre con deglutizioni /numero totale di finestre di 5 minuti durante il riposo notturno. Tutti i pazienti hanno risposto ad un questionario validato sulla qualità del sonno.<br>Risultati: il rapporto maschi/femmine era 7/11 tra i NERD e 3/12 tra gli FH. L’età media era 51,3±12,4 tra i NERD e 49,3±9,7 tra gli FH. La qualità di un sonno ristoratore era 64,3±8,3% tra i NERD e 67,3±7,8% tra gli FH (p=0,299). L&#39;AET medio era più alto tra i NERD (5,4±0,4) che tra gli FH (0,4±0,4) (p&lt;0,05). Il gruppo dei NERD ha registrato un più alto numero di reflussi e di reflussi acidi (p&lt;0,05). Il tempo totale di clinostatismo era 541,4±64,7 min tra i NERD e 547,3±59,3 min tra gli FH (p=0,39). Durante il sonno i pazienti con NERD hanno registrato un maggior numero di episodi di reflusso (9,8±8,7) rispetto ai pazienti con FH (0,6±0,9) (p&lt;0,05). Inoltre , il numero totale di finestre di 5 minuti con almeno due deglutizioni era più alto tra i pazienti con NERD (49,7±6,4) rispetto a quelli con FH (27±5,3) (p&lt;0,01). L’indice OSBS era 46,2±4,0 nei NERD e 25,3±5,5 tra gli FH (p=0,023).<br>Conclusioni: questo lavoro di tesi ha dimostrato che l’analisi manuale dei tracciati di pH-MII durante il periodo di riposo notturno potrebbe essere utile per stimare le interruzioni del sonno in pazienti con NERD, così da identificare quei pazienti in cui la MRGE è percepita in modo più grave e la qualità della vita è maggiormente compromessa.
File