ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-09022011-094514


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
DAMEN, CLAUDIA
URN
etd-09022011-094514
Title
Progetto di recupero strutturale della casa di cura "Istituto Santa Caterina" di Collesalvetti (LI)
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Bechi, Gino
relatore Prof.ssa Karwacka, Ewa Jolanta
relatore Dott.ssa Beconcini, Maria Luisa
relatore Prof. Dringoli, Massimo
Parole chiave
  • sismicad
  • recupero
  • storia
  • Collesalvetti
  • Istituto Santa Caterina
  • pushover muratura
Data inizio appello
13/10/2011;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
13/10/2051
Riassunto analitico
L’Istituto Santa Caterina, situato nei pressi del nucleo storico di Collesalvetti (LI), è uno dei
centri di assistenza per disabili gestiti dalla fondazione Casa Cardinale Maffi.
Il complesso architettonico che ospita l'istituto è formato da tre edifici principali: il corpo
centrale, l'area riabilitativa ed il Quinto Nucleo.
L'edificio centrale, nucleo storico dell'intero complesso, è il risultato di interventi succedutisi
nel tempo, dal finire dell'Ottocento sino ai giorni nostri. I saggi condotti recentemente sul
prospetto est evidenziano la presenza di spalle in facciata, in corrispondenza dell’intersezione
tra due muri portanti, e la variazione, seppur limitata, della tipologia muraria. Ciò testimonia
che l'edificio non sia stato confezionato con il suo aspetto odierno, ma sia stato realizzato per lo
meno in due tempi.
Costruito nel 1892, ha ospitato le scuole elementari, medie e ginnasiali sino al 1973, quando
assunse una nuova, definitiva, funzione. All'interno del fabbricato sono oggi accolti circa ottanta
pazienti neurolesi, nonché gli uffici amministrativi e direzionali, la mensa, la chiesa ed il teatro.
A questo nucleo iniziale sono stati di recente affiancati due nuovi edifici: l'area riabilitativa, di
forma semicircolare, contenente gli ambulatori fisioterapici e la piscina terapeutica più grande
ed attrezzata della Toscana ed il Quinto Nucleo, un edificio atto ad ospitare venti pazienti in
regime semi-ospedaliero.
Tali realizzazioni fanno parte di un disegno più ampio: il nuovo progetto di ampliamento e
recupero proposto dalla fondazione Casa Cardinale Maffi, suddiviso in più lotti esecutivi e
parzialmente attuato.
Dopo l'acquisto dell'immobile nel 1999, la Fondazione si propose di recuperare funzionalmente
e staticamente gli spazi del Santa Caterina, adeguandoli alle moderne esigenze socioassistenziali.
Furono coinvolti nel progetto anche la ASL di Livorno, la Regione Toscana ed il
comune di Collesalvetti, intenzionati a trasformare questo centro nel fiore all'occhiello della
Regione.
Il presente lavoro di tesi si inserisce nel contesto di questo importante progetto e si propone
quale obiettivo lo studio dell'adeguamento sismico del corpo centrale dell’Istituto Santa
Caterina di Collesalvetti, non ancora interessato dal progetto di recupero.
Lo studio è stato articolato in diversi steps:
· studio storico-archivistico, indagini conoscitive, rilievo dell'edificio nello stato attuale,
· individuazione della pericolosità sismica del sito in esame,
· determinazione della vulnerabilità sismica dell'edificio,
· valutazioni riguardo il comportamento della struttura nel suo complesso,
· progettazione preliminare degli interventi di recupero; confronto in termini di benefici
fra tre diverse proposte.
File