ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08312018-154711


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
FAVILLA, KARIN
URN
etd-08312018-154711
Title
Svuotamento linfonodale profilattico del comparto centrale: ruolo prognostico sull'outcome di pazienti con carcinoma differenziato della tiroide e metastasi linfonodali laterocervicali
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Materazzi, Gabriele
Parole chiave
  • linfadenectomia profilattica
  • carcinoma papillare
  • carcinoma differenziato tiroideo
Data inizio appello
25/09/2018;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
25/09/2021
Riassunto analitico
Il carcinoma tiroideo è la più comune neoplasia maligna del sistema endocrino, rappresenta il 3,4% di tutte le neoplasie dell’adulto ed è associato a metastasi linfonodali al momento della diagnosi nel 20-50% dei casi. <br>La linfadenectomia cervicale o dissezione cervicale rappresenta il trattamento di prima scelta delle metastasi linfonodali da carcinoma tiroideo.<br>In considerazione del fatto che la valutazione ecografica dei linfonodi del comparto centrale risulta spesso molto difficoltosa, e che per i PTC le metastasi al VI livello hanno un’incidenza che varia dal 30% al 50%, si può prendere in considerazione la possibilità di eseguire uno svuotamento profilattico anche nei pazienti che non presentino evidenza ecografica di metastasi linfonodali centrali. Lo svuotamento profilattico del comparto centrale (VI livello) è tuttavia un argomento controverso. Secondo le raccomandazioni attuali, esso si può considerare nei pazienti con PTC con linfonodi del VI livello clinicamente non sospetti in caso di: lesioni con segni clinici di estensione extratiroidea (cT3-cT4) o coinvolgimento linfonodale laterocervicale (cN1b). <br>Nel nostro studio abbiamo valutato i dati di 198 pazienti con carcinoma tiroideo papillare e metastasi laterocervicali operati dal novembre 2004 e il gennaio 2015 presso l’Unità Operativa di Endocrinochirurgia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana e seguiti nel follow up post operatorio dall’Unità Operativa di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana. I pazienti sono stati tutti trattati chirurgicamente con tiroidectomia totale e linfadenectomia laterocervicale. A discrezione dell’operatore, in 119 pazienti è stato eseguito anche uno svuotamento profilattico dei linfonodi del comparto centrale.<br>I pazienti sono quindi stati suddivisi in due gruppi, quelli in cui è stato effettuato lo svuotamento del comparto centrale (Gruppo B) e quelli in cui invece non è stato eseguito (Gruppo A).<br>L’analisi dei dati clinico-patologici di questi pazienti, in seguito a un follow up medio di 60 mesi, ci ha permesso di valutare l’impatto dello svuotamento linfonodale profilattico del comparto centrale sull’incidenza delle più comuni complicanze postoperatorie, sulla eventuale necessità di trattamenti radiometabolici o chirurgici successivi al trattamento iniziale e sull&#39;outcome clinico dei pazienti in studio.
File