ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08292020-154047


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
LEVY, MICHAEL
URN
etd-08292020-154047
Title
Valutazione della tollerabilita e degli eventi avversi a breve termine della Risonanza Magnetica del ginocchio a Campo Ultra Alto (7 Tesla)
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Dott. Aringhieri, Giacomo
Parole chiave
  • ginocchio
  • safety
  • sicurezza
  • UHF MRI
  • ultra high field
  • magnetic resonance
  • MRI
  • ultra alto campo
  • risonanza magnetica
  • knee
Data inizio appello
14/09/2020;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
14/09/2090
Riassunto analitico
Obiettivo. Valutare la tollerabilità soggettiva e gli eventi avversi a breve termine associati alla risonanza magnetica (RM) del ginocchio a campo ultra alto (7 Tesla), in volontari sani e pazienti affetti da gonartrosi.
Materiali e metodi. Sono stati reclutati 36 soggetti, di cui 21 volontari sani e 15 pazienti con gonartrosi di basso grado. Sono stati eseguiti 83 esami RM del ginocchio. Dopo ciascuna acquisizione, è stato compilato un questionario per indagare gli eventi avversi a breve termine riscontrati nelle fasi dinamica e statica dell’esame e, quando possibile, eventuali differenze con RM convenzionali eseguite in passato. A partire dai dati ottenuti dai questionari è stato ricavato uno score da 0 a 5 per la fase dinamica e da 0 a 10 per la fase statica. La tollerabilità globale dell’esame è stata stimata da uno score ottenuto dalla somma dei punteggi di entrambe le fasi. Il periodo in cui sono state effettuate le acquisizioni è stato suddiviso in 8 intervalli temporali ed è stato calcolato lo score totale medio per ciascun intervallo. Il test di Mann-Whitney è stato impiegato per confrontare la tollerabilità tra volontari e pazienti con gonartrosi e tra individui di sesso maschile e femminile.
Risultati. Il 98% dei partecipanti ha ritenuto sufficientemente confortevole l'esame e il 94% ha dichiarato che sarebbe disposto ad eseguirlo di nuovo. Nessuno degli esami è stato interrotto. Almeno un evento avverso è stato osservato nel 41% degli esami per la fase dinamica e nel 49% degli esami per la fase statica. Le vertigini sono state l’evento avverso più comunemente riportato, nel 29 % e 6% degli esami durante le fasi dinamica e statica, rispettivamente. Lo score totale si è ridotto sensibilmente negli intervalli temporali più recenti, con l’aumento dell’esperienza del team. Non sono emerse differenze statisticamente significative tra pazienti e volontari sani né tra individui di sesso maschile e femminile.
Conclusioni. La RM a campo ultra alto (7T) del ginocchio è ben tollerata sia in soggetti sani che in pazienti con gonartrosi e risulta sufficientemente sicura per essere impiegata, in futuro, nella pratica clinica.
File