ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08252011-093930


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
SANTINI, MANUEL
URN
etd-08252011-093930
Title
Espressione di COX-2 nelle iperplasie e neoplasie linfoidi del cane
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
correlatore Dott. Ressel, Lorenzo
controrelatore Prof. Vannozzi, Iacopo
relatore Prof. Poli, Alessandro
Parole chiave
  • immunoistochimica
  • iperplasia linfoide
  • COX-2
  • linfoma
  • cane
Data inizio appello
23/09/2011;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La Ciclossigenasi 2 (COX-2) è un enzima che catalizza la conversione dell’acido arachidonico in prostaglandine, ed è implicata in fenomeni flogistici e neoplastici. L’espressione di questo enzima in medicina umana è stata rilevata in molti tumori solidi ed in alcune neoplasie linfoidi. In oncologia veterinaria sono documentati pochi studi preliminari sull’espressione di COX-2 nei linfomi del cane. Visto che i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) inibiscono l’azione di COX-2, questo studio ha il fine di investigare l’espressione di COX-2 nei tessuti iperplastici e neoplastici linfoidi del cane per un eventuale uso di tali farmaci nei protocolli chemioterapici.<br>È stata presa in esame una popolazione formata da 24 casi di iperplasia follicolare, 44 casi di linfoma, di cui 22 di linfoma B e 22 di linfoma T. I campioni sono stati sottoposti a saggi immunoistochimici usando un anticorpo policlonale anti COX-2 (Santa Cruz Biotechnology Inc., Santa Cruz, CA, USA) con il metodo dell’immunoperossidasi. Il conteggio è stato svolto assegnando ai campioni valutazioni da 0 a 3 a seconda dell’intensità e della diffusione del segnale: i tessuti che hanno presentato i gradi 2 e 3 sono stati considerati over-esprimenti COX-2. La positività è stata riscontrata in 17/44 (38,6%) linfomi, di cui 9/22 (40,9%) linfomi B e 8/22 (36,4%) linfomi T e in 12/24 (50%) campioni di iperplasia. L’overespressione è stata osservata in 6/44 linfomi (13,6%), di cui 3/6 B e 3/6 T, e in 4/24 (16,7%) casi di iperplasia. Non è stata riscontrata alcuna differenza significativa tra l’espressione di COX-2 nei linfomi B e T, così come non è stata riscontrata tra iperplasia e neoplasia. Questo è il primo studio che descrive l’espressione di Cox- 2 nelle neoplasie linfoidi del cane in relazione principalmente al fenotipo tumorale. La conferma dell’espressione di COX-2 , seppur in un numero limitato di casi, suggerisce lo svolgimento di ulteriori approfondimenti considerate le notevoli implicazioni a livello chemioterapico.
File