ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08242019-152100


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
MASSONI, LEONARDO
URN
etd-08242019-152100
Title
Curcumina e malattia del motoneurone: studio multicentrico, controllato con placebo, con somministrazione di un integratore a base di curcumina ad alta biodisponibilità
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Siciliano, Gabriele
Parole chiave
  • malattia del motoneurone
  • effetti antiossidanti
  • stress ossidativo
  • curcumina
  • sclerosi laterale amiotrofica (SLA)
Data inizio appello
15/10/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
15/10/2089
Riassunto analitico
La sclerosi laterale amiotrofica (SLA) è una patologia progressiva e neurodegenerativa del I e II motoneurone, con aspettativa media di vita di 3-5 anni dalla diagnosi. La causa della patologia non è nota; è stata avanzata, tra le varie ipotesi, quella di un incremento dello stress ossidativo. L’utilizzo di sostanze antiossidanti, tra cui la curcumina, può quindi essere utile nel trattamento delle malattie stress ossidativo-correlate, tra cui la SLA.
L’obiettivo della tesi è valutare le differenze nei livelli di biomarcatori dello stress ossidativo (prodotti avanzati di ossidazione delle proteine, capacità antiossidante ferro-riducente, tioli) e dei parametri clinici (età di esordio, durata della malattia, scale ALS-FRS e MRC, BMI) in soggetti affetti da SLA, analizzati ad un tempo basale e dopo un periodo di assunzione per 3 mesi di un integratore a base di curcumina o placebo.
Nei 33 pazienti con età compresa tra 46 e 79 anni, sono stati dosati i marcatori dello stress ossidativo e raccolti i parametri clinici prima dell’introduzione della terapia sperimentale. In una coorte di 10 pazienti è stata inoltre valutata la differenza dei suddetti biomarcatori e parametri clinici, dopo un periodo di assunzione doppio cieco del composto/placebo di 3 mesi.
Nel campione di soggetti studiati, sono state osservate differenze tra i pazienti SLA e i controlli sani, confermando un aumento dei livelli di stress ossidativo nei primi.
Nei pazienti seguiti nei 3 mesi di terapia, è stato osservato un tendenziale miglioramento, oltre che nelle scale cliniche ALS-FRS e MRC, nei livelli ematici dei parametri di stress ossidativo, come atteso in diminuzione per gli AOPP, e in aumento per la FRAP, sebbene senza raggiungere i livelli di significatività.
Un ulteriore periodo di osservazione sarà utile per confermare gli effetti favorevoli, già evidenziati, del composto a base di curcumina utilizzato nel ridurre lo stress ossidativo nella SLA.
File