ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08162018-102222


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
LIGGIERI, LAURA
URN
etd-08162018-102222
Title
Trapianto aploidentico di cellule staminali ematopoietiche dopo deplezione di cellule T con TCR alfa/beta e cellule B per la cura di pazienti leucemici in eta pediatrica: selezione dei donatori sulla base di criteri immunologici dei linfociti NK e ricostituzione post-trapianto
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
PATOLOGIA CLINICA
Commissione
relatore Prof.ssa Mingari, Maria Cristina
relatore Dott.ssa Pende, Daniela
Parole chiave
  • alloreattività NK
  • KIR
  • HLA
  • linfociti NK
  • aplo-TCSE
Data inizio appello
05/09/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il trapianto aploidentico di cellule staminali emopoietiche dopo selezione negativa di linfociti T alfa/beta e B (aplo-TCSE T alfabeta/B-depleto) è una nuova opzione terapeutica per pazienti con neoplasie ematologiche o malattie congenite. Questa strategia permette di infondere, oltre alle cellule staminali, anche cellule mature immunocompetenti, quali linfociti NK e T gamma/delta, capaci di contrastare l’insorgenza di recidiva leucemica e infezioni.<br><br>Nell’ambito del trial clinico NCT020665869, sono stati arruolati 80 pazienti pediatrici affetti da leucemie acute, che sono stati trapiantati con aplo-TCSE alfabeta/B-depleto e successiva infusione di cellule T CaspaCIDe. I candidati donatori sono stati studiati indirizzandone la scelta secondo criteri immunologici. Questi tengono in considerazione l’alloreattività NK, le dimensioni del subset alloreattivo, l’aplotipo KIR B, maggiore valore di B-content, la presenza di KIR2DS1 “educato ed utile”, la quantità relativa di linfociti NK e T gamma/delta. Ad 1 mese post-trapianto sono evidenziabili cellule NK mature che possono comprendere anche le NK alloreattive, verosimilmente derivate dalle NK infuse nel trapianto e mantenute nel tempo nel ricevente.<br><br>Queste analisi sono di grande valore per la selezione del donatore ottimale, al fine di infondere linfociti NK con maggiore attività anti-leucemica, coprendo la finestra temporale prima che maturino nuove NK, derivate dalle cellule staminali.<br>
File