ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-08112012-100223


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
ROSSI, IRENE
URN
etd-08112012-100223
Title
La documentazione epigrafica delle città-stato del Jawf fra il IX e il VI secolo a.C.
Settore scientifico disciplinare
L-OR/07
Corso di studi
ORIENTALISTICA: EGITTO, VICINO E MEDIO ORIENTE
Supervisors
tutor Prof.ssa Avanzini, Alessandra
Parole chiave
  • Minaic
  • Jawf (Yemen)
  • History of the Ancient Near East
  • filologia semitica
  • epigrafia sudarabica
  • Ancient South Arabian epigraphy
  • mineo
  • Semitic philology
  • storia del Vicino Oriente antico
Data inizio appello
24/10/2012;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
L’obiettivo della presente ricerca è la definizione del contesto storico e culturale della più antica fase (il cosiddetto periodo “madhābieno”) della civiltà sudarabica nella valle del Jawf (Yemen settentrionale) attraverso l’analisi della sua documentazione epigrafica monumentale.
Nella prima metà del I millennio a.C., questa regione si caratterizza per la fioritura di cinque piccole città-stato (Nashshān, Ma‘īn, Haram, Kamna and Inabba’), un’organizzazione politica particolare rispetto ai regni maggiori che in quest’epoca stanno definendo le loro sfere di influenza nell’Arabia del Sud.
Attraverso lo studio di 264 iscrizioni che sono state identificate nel corso del presente lavoro come la documentazione dei cinque regni, è stato possibile ricostruire la storia di questi, stabilendo i limiti cronologici del “periodo antico”, almeno dalla fine del IX fino all’inizio del VI secolo a.C., quando l’espansione del regno di Ma‘īn creò un nuovo assetto geopolitico della regione.
L’edizione completa di questo corpus di testi – dei quali sono fornite le informazioni rilevanti, la trascrizione, la traduzione e un commento – ha permesso di tracciare un quadro della cultura “madhābiena”, nelle sue caratteristiche religiose, sociali e di documentazione testuale.

The aim of this research is to define the history and the culture of the most ancient phase (the so-called “madhābaean” period) of the Ancient South Arabian civilization in the Jawf valley (northern Yemen) through the analysis of its monumental epigraphic documentation.
In the first half of the I millennium BC, this region is characterized by the flourishing of five small city-states (Nashshān, Ma‘īn, Haram, Kamna and Inabba’), a peculiar political organization in respect to the major kingdoms that were defining their sphere influence on Southern Arabia at that time.
Through the study of the 264 inscription which have been identified as the documentation of the five city-states, it has been possible to reconstruct their history, defining the chronological limits of this “ancient period” from at least the end of the 9th to the beginning of the 6th century BC, when the kingdom of Ma‘īn succeeded in establishing a new geo-political asset of the region.
The complete edition of this corpus of texts – with relevant information, transcription, translation and commentary provided – has allowed to draw a picture of the “madhābaean” culture, in its religious, social and textual-linguistic features.
File