ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07252007-153308


Thesis type
Elaborati finali per laurea triennale
Author
Fazio, Nazareno
URN
etd-07252007-153308
Title
Modellazione 3D e calibrazione di una bilancia di spinta per endoreattori a perossido di idrogeno
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA AEROSPAZIALE
Commissione
Relatore Paganucci, Fabrizio
Relatore Torre, Lucio
Relatore Pasini, Angelo
Parole chiave
  • celle di carico
  • monopropellente
  • banco di prova
  • perossido di idrogeno
  • endoreattore
Data inizio appello
27/07/2007;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Negli ultimi anni si sta assistendo ad un rinnovato interesse nell’utilizzo del perossido di idrogeno<br>come propellente, nel campo della piccola propulsione spaziale. È annoverato tra i cosiddetti “propellenti<br>verdi” in quanto ha un ridotto impatto ambientale ed è caratterizzato da una bassa tossicità e da<br>una certa facilità nelle procedure di produzione, manipolazione e stoccaggio.<br>Il presente lavoro di tesi si colloca nell’ambito della realizzazione e sperimentazione di endoreattori<br>monopropellente a perossido di idrogeno in programma presso la ditta Alta S.p.a. In particolare è<br>consistito nella modellazione 3D e calibrazione di un banco di prova per testare dei prototipi con spinte<br>di 5 N e 25 N.<br>Nel primo capitolo vengono introdotti i motori a perossido di idrogeno, illustrandone brevemente<br>gli utilizzi passati e attuali e il funzionamento.<br>Nel secondo capitolo sono illustrate le proprietà fisiche e chimiche del perossido di idrogeno, in<br>modo da rendere chiaro come esse possano essere sfruttate per la propulsione spaziale, facendo attenzione<br>alle modalità necessarie per una manipolazione ed uno stoccaggio sicuri; in questo capitolo, inoltre,<br>vengono prese in considerazione le varie tipologie di motori a propulsione chimica.<br>Nel terzo capitolo è presentato il progetto del banco di prova per misurare la spinta dei prototipi.<br>Nel quarto capitolo saranno esposte le calibrazioni effettuate sulle celle di carico per garantirne la<br>corretta operatività.<br>Il quinto capitolo riporta un’analisi conclusiva sul raggiungimento degli obiettivi preposti per<br>quanto concerne la realizzazione dell’intero impianto di prova per endoreattori monopropellente e alcuni<br>spunti per eventuali sviluppi futuri.