ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07242014-152948


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
CASALINI, STEFANIA
URN
etd-07242014-152948
Title
Caratterizzazione della produzione di procalcitonina in pazienti con infezioni batteriche
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
PATOLOGIA CLINICA
Commissione
relatore Dott. Giromella, Annalisa
relatore Prof. Paolicchi, Aldo
Parole chiave
  • procalcitonina
  • sepsi
  • batteriemia
  • infezione
Data inizio appello
15/09/2014;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La procalcitonina (PCT) è conosciuta come marker molto sensibile e specifico di infezioni batteriche, capace di discernere l’origine settica di un’infiammazione in diversi casi quali patologie autoimmuni, tumori, ustioni, decorsi post-operatori.<br>In questo studio sono stati presi in considerazione tre distretti corporei dai quali facilmente può originare una sepsi (sangue, punte CVC e versamenti cavitari) valutando con una tecnica immunoenzimatica a sandwich i livelli di PCT in relazione alle specie batteriche ivi isolate. <br>Sembra che l’età influenzi in crescendo la produzione di PCT in soggetti privi di infezioni batteriche. Sempre in questa classe di soggetti, quelli di sesso femminile sembrano avere valori di PCT più elevati. Sono stati fatti confronti dei dati in base alle proprietà tintoriali (batteri Gram positivi (GP) e batteri Gram negativi (GN)), alle specie di appartenenza (Acinetobacter spp, Proteus spp, Pseudomonas spp = APP; ECS = Enterobacteriaceae; SA = Staphylococcus aureus; SE = Streptococchi/Enterococchi; Scn = Stafilococchi coagulasi negativi; MLs = Miceti), alla carica (V = arricchimento; L = bassa; M = media; H = alta), al reparto di provenienza (R = Rianimazione; M = Medicina/Pneumologia, RS = Reparti Specialistici; CO = Chirurgia/Ortopedia) ed al distretto corporeo dal quale erano isolati, operando confronti tra i gruppi.<br>E’ stato confermato che nei pazienti con colture batteriche positive la PCT è più elevata rispetto a quelli con colture batteriche negative. In particolare, tra i positivi, chi aumenta di più la PCT sembrano essere i GN, sia rispetto ai GP che agli Mls. <br>Tra i GP il gruppo Scn sembra quello, in assoluto, che provoca un rilascio di PCT più basso di tutti gli altri, sia quando confrontato tra reparti che tra distretti di infezione ed anche quando la statistica veniva applicata alle cariche interne delle Emocolture.<br>E’stato poi notato che in caso di infezioni batteriche sempre nel distretto “Emocolture” la PCT aumentava notevolmente di più rispetto al caso di infezioni negli altri due distretti.<br>Questa indagine ha portato a confermare che la PCT è una molecola utile nel distinguere gli stati infiammatori ad eziologia infettiva da quelli ad eziologia non infettiva, ma ha posto l’accento sulla necessità di una migliore caratterizzazione microbiologica di questo marker.<br> <br>Procalcitonin (PCT) is a specific and sensibile marker for bacterial infections. It is able to part septic and non-septic inflammations in many types of pathologies such as autoimmunity, cancers, burns, post-intervention passing, for example.<br>In this study blood cultures, cultures from venous catheters and from inner body fluids have been considered for microbiological cultures: a bacterial infection in these body districts can originate easily a septic episode. PCT levels have been evaluated, by means of a sandwich immunoenzymatic technique, in the sera of those patients from whom microbiological cultures have been setted. <br>PCT seems to increase according to age in subjects without bacterial infections; in the same group it seems to be a gender related influence, with PCT values in females higher than in males. <br>Values of PCT between Gram positive (GP) and Gram negative (GN) bacteria have been considered. Also differences among bacteria species (Acinetobacter spp, Proteus spp, Pseudomonas spp = APP; ECS = Enterobacteriaceae; SA = Staphylococcus aureus; SE = Streptococcus and Enterococcus; Scn = coagulase negative Staphylococcus; MLs = Micetes) , their loads (V = enrichment; L = low; M = medium; H = high), and body district have been considered. Hospital departments from which samples were collected (R = Intensive Therapy; M = General Medicine and Pneumology, RS = Specialist Department; CO = Surgery and Orthopaedy) have been considered, too.<br>It has been confirmed that in patients with positive bacterial cultures PCT values are higher than in patients with negative ones. Furthermore, results confirms that GN bacteria increase PCT levels more than both the GP ones, and the Mls ones, as reported into current literature.<br>Focussing, Scn group seems to be then one that provokes a PCT release lower than other germs group, both when compared among hospital departments and among body districts. This is confirmed also when statistic analysis were performed inside the haemocultures group. <br>Furthermore, a bacterial infection into blood, provokes PCT levels increasing significantly higher than bacterial infections in the other two considered body district. <br>This study confirmed PCT is useful for distinguish the infective etiopathology of inflammations from the non-infective one, but it focused the attention on the necessity of a better microbiologically characterization of this marker.<br><br><br><br>
File