ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07152018-224916


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
DONETTI, MONICA
URN
etd-07152018-224916
Title
Centralizzazione dei traumi maggiori in AOUP: studio retrospettivo
Struttura
MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
Corso di studi
MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA
Commissione
relatore Prof. Ghiadoni, Lorenzo
relatore Prof. Chiarugi, Massimo
Parole chiave
  • traumi maggiori anno 2016
  • ISS; mortalità
  • centralizzazioni primarie
  • centralizzazioni secondarie
Data inizio appello
20/08/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
• Il PS dell’AOUP si conferma centro HUB di riferimento per il trattamento dei politraumi con un trend di accessi di quasi un politrauma al giorno <br>• I dati di mortalità intraospedaliera in AOUP risultano al di sotto di quelli presenti in letteratura<br>• Il numero significativo di interventi di chirurgia specialistica sottolinea l’importanza di AOUP come centro Hub di riferimento per l’area vasta<br>• Sempre meno pazienti vengono sottoposti ad interventi di Chirurgia generale, a favore di tecniche conservative e di radiologia interventistica, specialità presente nella nostra Area Vasta solo in A.O.U.P. <br>• Queste tecniche si sono sviluppate notevolmente nel corso degli ultimi anni e hanno permesso al paziente di godere di un trattamento meno invasivo, di una minor durata della degenza e minore sviluppo di complicanze<br>• Questo atteggiamento conservativo ha “spostato” molti dei pazienti politraumatizzati dai reparti chirurgici a quelli non chirurgici, soprattutto alla Medicina d’urgenza. Il medico specialista in Medicina d’Urgenza assume quindi un ruolo predominante nella gestione del politraumatizzato, che viene seguito dall’arrivo in Pronto Soccorso, fino al ricovero ospedaliero o subintensivo dallo stesso specialista<br>• In accordo con la letteratura, ISS &gt; 15 si conferma un buon fattore prognostico, che correla con l’aumento della durata della degenza, con l’evento “ricovero in UTI” e con la mortalità globale<br>
File