ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07052012-101340


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BELLOMO, FRANCESCO
URN
etd-07052012-101340
Title
Confronto della qualita delle uova di spigola in funzione del ceppo "genetico" dei riproduttori
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE DELLE PRODUZIONI ANIMALI
Commissione
relatore Dott. Fronte, Baldassare
relatore Dott. Pirone, Andrea
controrelatore Dott. Coli, Alessandra
Parole chiave
  • uova
  • sopravvivenza
  • spigola
Data inizio appello
26/09/2012;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
26/09/2052
Riassunto analitico
La spigola o branzino (Dicentrarchus labrax) è annoverata tra i pesci più pregiati d&#39;Europa da lunghissimo tempo. Attualmente il valore della specie è anche maggiore, visto che i branzini selvatici sono divenuti rari, a causa dell’eccessiva pressione di pesca svolta dai pescatori sia professionisti sia sportivi ed amatoriali.<br>Le popolazioni di questa specie, a causa di eventi climatici del Quaternario, si sono distribuite in zone diverse d’Europa, dando origine alla formazione di ceppi differenti: ceppo Atlantico e ceppo Mediterraneo. <br>Dicentrarchus labrax viene allevata dagli anni 70’ e per tutto questo tempo si è cercato di ottimizzare le performance di accrescimento e riproduttive.<br>Obiettivo del presente studio era quello di valutare le performance di riproduzione di diversi “ceppi genetici” di spigola, ponendo particolare attenzione alla qualità e alle performance di sopravvivenza delle uova. Per realizzare questo studio sono stati presi in considerazione tre lotti di spigola allevati presso l’azienda “Acqua Azzurra” S.p.a. di Pachino (SR).<br>Il lotto A è formato da esemplari di ceppo Atlantico, il lotto B da esemplari di ceppo Mediterraneo, mentre il lotto C è formato da soggetti nati dall’incrocio di questi due ceppi. Sono state eseguiti giornalmente prelievi di uova per la valutazione della qualità delle stesse. I parametri considerati sono stati il numero di uova segmentate, degenerate e “non degenerate/non segmentate”. I dati raccolti giornalmente per tutto il periodo d’incubazione, sono stati elaborati con il software statistico JMP®, e in particolare è stato eseguito il test chi quadro, per il confronto giornaliero della qualità delle uova. Invece i dati raccolti l’ultimo giorno sono stati elaborati con un apposito test statistico per la “stima della sopravvivenza” e rappresentati in un grafico che riassume la “mortalità” delle uova durante il periodo di incubazione. <br>I risultati hanno mostrato come il ceppo “Misto” ha presentato una migliore “sopravvivenza” (72,41%) delle uova (P&lt;0,001) rispetto al ceppo “Mediterraneo” (47,94%) e questo, questo rispetto al ceppo “Atlantico” (43,82%; P&lt;0,001).<br>Questi risultati suggeriscono che il ceppo “Misto” ha un’attitudine nettamente superiore alla riproduzione in cattività permettendo così migliori risultati economici.
File