ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-07042013-082102


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
BARTALUCCI, ALICE
URN
etd-07042013-082102
Title
Tumori stromali gastrointestinali (GIST): caratteristiche cliniche, trattamento chirurgico e fattori prognostici avversi in una serie di 30 casi.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Chiarugi, Massimo
Parole chiave
  • gist
  • prognosi
  • c-kit
  • pdgfra
Data inizio appello
23/07/2013;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
23/07/2053
Riassunto analitico
I tumori gastrointestinali stromali (GIST) appartengono a una classe distinta di tumori dell’apparato digerente. <br>L’espressione di c-KIT, CD34 e altri marcatori ci consentono di distinguerli da altri tumori connettivali dell’apparato digerente (leiomiomi, leiomiosarcomi, swhannomi, ecc). <br>Colpiscono in maniera simile entrambi i sessi, con un’età media alla presentazione di 40-60 anni. Più frequentemente insorgono nello stomaco, ma possono colpire qualsiasi sede del tratto gastrointestinale. <br>Le lesioni, con una crescita caratteristicamente espansiva non infiltrativa, possono essere, alla diagnosi, subcentrimetiche oppure raggiungere 30-40 cm di diametro. Le manifestazioni, quando la loro diagnosi non è incidentale, sono il sanguinamento (occulto o emorragia digestiva franca), occlusione, perforazione, dolore addominale, segni e sintomi aspecifici, in base alla sede di insorgenza. <br>Tra i fattori prognostici di malignità consideriamo la sede, le dimensioni, la conta mitotica; non viene attualmente valutato il pattern mutazionale, sebbene la presenza di mutazioni di c-KIT di PDGFRalfa possono avere un significato predittivo di risposta alla terapia medica. <br>Quando possibile, il trattamento di scelta è la chirurgia con margini negativi, mentre l’imatinib mesilato o altri agenti a target molecolare possono essere impiegati sia come terapia neoadiuvante che adiuvante. <br>Lo scopo dello studio condotto su 30 pazienti affetti da GISTs e sottoposti a intervento chirurgico è di valutare un’eventuale associazione tra il profilo mutazionale del tumore e le sue caratteristiche di malignità. <br>
File