ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06292006-121613


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Bernardeschi, Marco
email address
mberna79@libero.it
URN
etd-06292006-121613
Title
L’INFESTAZIONE PROVOCATA DA Matsucoccus feytaudi Ducasse (HOMOPTERA, MATSUCOCCIDAE) NELLA RISERVA NATURALE DI MONTEFALCONE (Castelfranco di Sotto, PI) E SUE CONSEGUENZE SUL PAESAGGIO FORESTALE
Struttura
AGRARIA
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE
Commissione
Relatore Rossi, Elisabetta
Parole chiave
  • Nessuna parola chiave trovata
Data inizio appello
17/07/2006;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Candidato: Marco Bernardeschi<br>Relatore: prof. E. Rossi<br>Correlatore: prof. A. Bertacchi<br>Corso di Laurea: Scienze e Tecnologie Agrarie<br>Titolo: L’infestazione da Matsucoccus feytaudi Ducasse (Homoptera, Matsucoccidae) nella Riserva naturale di Montefalcone (Castelfranco di Sotto, PI) e sue conseguenze sul paesaggio forestale<br>Riassunto <br>Tra le molteplici cause che concorrono ormai da anni al degrado delle pinete italiane, litoranee e non, un ruolo importante è rivestito dagli insetti, i quali di norma si inseriscono in un processo di deperimento già in atto, aggravandolo. In particolare, a partire dalla fine degli Anni ‘70, è stato introdotta, dalla Francia in territorio italiano, la cocciniglia corticicola Matsucoccus feytaudi Ducasse. Questo fitomizo, in grado di avviare un processo di deperimento irreversibile sui popolamenti di pino marittimo o pinastro (Pinus pinaster Aiton), ha avuto (e, in parte, ha) effetti catastrofici sulle pinete di Liguria e Toscana, regioni dove la conifera riveste un ruolo importante nell’economia forestale. <br>Il presente lavoro di tesi, tramite indagini entomologiche e botaniche, si è proposto di valutare la situazione dell’infestazione causata dal temibile fitomizo, nella Riserva naturale di Montefalcone (PI), analizzando i cambiamenti avvenuti nel paesaggio forestale a seguito dell’espandersi dell’infestazione stessa e indicando la possibile evoluzione nel prossimo futuro. A tale fine, per un biennio è stata seguita la biologia del Matsucoccide nel biotopo di studio ed è stata indagata la diffusione dell’infestazione all’interno della Riserva. Nel contempo in due aree campione, sono stati esaminati i cambiamenti relativi alla copertura vegetazionale.<br>I risultati ottenuti hanno mostrato come l’infestazione interessi ormai la totalià delle piante di pino marittimo dell’area di studio. A distanza di circa sette anni dall’introduzione del fitomizo, pertanto, si sta assistendo ad una progressiva scomparsa di tale essenza, che viene progressivamente rimpiazzata dalle specie del querceto misto di caducifoglie che rappresenta il bosco primigenio di questo paesaggio forestale. <br><br>
File