ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06272018-104551


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
CERIMELE, CECILIA
URN
etd-06272018-104551
Title
Il mezzo di contrasto in Ecografia
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Caramella, Davide
Parole chiave
  • microbolle
  • ecografia
  • protocellule
  • origin of life
Data inizio appello
25/09/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
L’ecografia con mezzo di contrasto (Contrast Enhanced Ultrasound – CEUS) è una metodica di imaging che rende possibile lo studio in tempo reale del microcircolo. Si basa sull’iniezione di microbolle per via endovenosa e sull’utilizzo di tecniche di acquisizione del segnale completamente dedicate (tecniche ecografiche contrasto-specifiche). Assume particolare rilievo in diversi contesti clinici, molti dei quali non ancora ufficialmente riconosciuti dai comitati che si occupano di redigere e aggiornare periodicamente le linee guida internazionali. Tra gli usi più diffusi dell’ecografia con mezzo di contrasto vi sono l’identificazione e la caratterizzazione delle lesioni focali epatiche, la valutazione delle lesioni renali di natura ischemica o cistica, la caratterizzazione di placca a livello carotideo per identificare il soggetto a rischio di eventi cerebrovascolari. <br>Le microbolle sono composte da molecole biocompatibili: in particolare sono costituite da un gas inerte, l’esafluoruro di zolfo, incapsulato all’interno di un monostrato di fosfolipidi. La sicurezza nel loro utilizzo è stata confermata da numerosi trials clinici e studi retrospettivi condotti dopo la loro immissione in commercio. Dopo l’iniezione endovenosa dei mezzi di contrasto ecografici di seconda generazione, vengono riportati rari casi di reazioni avverse, principalmente di lieve o moderata entità e transitorie, e ancor più rari casi di reazioni avverse gravi o di eventi fatali, verificatisi in soggetti con una già compromessa funzionalità cardiopolmonare.<br>A conferma dell’alto profilo di sicurezza delle microbolle di seconda generazione, si può osservare che il monostrato di fosfolipidi che ne compone la capsula ricorda la struttura delle membrane delle protocellule primordialmente comparse sul nostro pianeta. In questa tesi è stata, quindi, condotta una revisione della letteratura scientifica riguardante la comparsa della vita sulla Terra e una riflessione evoluzionistica sulla transizione dal mondo inanimato della chimica a quello animato della biologia guidata dalla selezione naturale in accordo con le teorie darwiniane. <br><br>Contrast Enhanced Ultrasound (CEUS) makes a real-time study of the microvascular flow and the tissue perfusion possible, thanks to the intravenous injection of microbubbles and the use of contrast-specific ultrasound techniques. <br>CEUS has become relevant in many clinical scenarios, but sometimes it must be used in an off-label setting, due to the lack of available clinical data. It is widely used for the detection and characterization of many Focal Liver Lesions (FLLs), as well as for the evaluation of renal ischemia and renal complex cysts and for the characterization of the carotid plaque vulnerability. <br>Second generation ultrasound contrast agents (UCAs) contain microbubbles made of biocompatible molecules: sulfur hexafluoride inside a membrane made of phospholipids. Their safety has been confirmed by many clinical trials and post-marketing data. The incidence of adverse reactions after the intravenous injection of second generation microbubbles is very low. Most of the adverse reactions are mild or moderate and transient. The few cases of severe and serious adverse reactions or fatal events have been reported in patients with a critical cardiopulmonary history.<br>The high safety profile of the second generation UCAs is confirmed by the resemblance of the phospholipidic monolayer of the microbubbles to the structure of the protocells&#39; membranes appeared on the early Earth. In this thesis, the scientific literature dealing with the topic of the emergence of life has been reviewed, inspiring an evolutionary reflection based on the many theories describing the complex pathway between non-living systems and living systems, up to the biological evolution driven by the force of the Darwinian natural selection.
File