ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06252018-115131


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
RAIMONDO, GIULIA
URN
etd-06252018-115131
Title
Il diritto ad una vita indipendente delle persone con disabilità
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Campanelli, Giuseppe
Parole chiave
  • istruzione
  • assistenza
  • tutela
  • disabilità
Data inizio appello
18/07/2018;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Quella che oggi viene chiamata disabilità e, nei casi più gravi, non autosufficienza, è una condizione biologica e sociale da sempre esistita nella storia dell’umanità, che nei secoli ha conosciuto risposte diverse, cominciando a trovare una specifica tutela soltanto in tempi relativamente recenti.<br>Nell’arco di poche decine di anni, infatti, il fenomeno in oggetto è stato interessato da un profondo rinnovamento culturale, in cui si è preso atto di come, per lungo tempo, nei confronti delle persone con disabilità siano state messe in atto strategie composite di esclusione, emarginazione e negazione di diritti.<br>Invero, questa presa di coscienza, ha reso evidente l’urgenza di interventi diretti a porre rimedio ad una storia, caratterizzata da invisibilità, al fine di favorire l’affermazione di questi individui nello spazio pubblico, nel nome della pari dignità, dell’eguale considerazione e rispetto dovuti a tutti gli esseri umani, nonché dell’eguaglianza delle e nelle differenze.<br>Nel mio lavoro di ricerca verranno prese in considerazione le fonti normative che hanno riguardato la tutela di questi soggetti, partendo da quelle internazionali, in particolar modo la Convenzione di New York, proseguendo con lo studio di quelle comunitarie ed infine si andrà ad esaminare la normativa nel nostro ordinamento, con un’attenta analisi della legge n. 104 del 1992 e della Costituzione, definita da molti come “inclusiva”, in virtù dei suoi principi.<br>A tal proposito, basti pensare all’effettiva tutela garantita alle persone portatrici di handicap, proprio dalla nostra Carta fondamentale, nonostante l’assenza di una norma specifica ad hoc, al suo interno, che riguardi questo status.<br>Successivamente, invece, si entrerà nel merito della questione, analizzando due dei diritti fondamentali che interessano maggiormente i portatori di handicap: il diritto all’istruzione, ricercando gli strumenti che lo rendono effettivo (come il Pei e la figura dell’insegnante di sostegno) ed il diritto all’assistenza, dando uno sguardo alla recente legge n. 112, approvata nel 2016, sul c.d. “Dopo di noi”, riguardante, quindi, la tutela degli individui affetti da disabilità grave, e ricercando soluzioni efficaci, ai fini di un miglioramento “futuro” della loro condizione.<br><br>
File