ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06252017-151109


Thesis type
Tesi di specializzazione (3 anni)
Author
PALADINO, ANTONIA
URN
etd-06252017-151109
Title
Virus Schmallenberg in Europa: analisi del rischio, aggiornamento epidemiologico e strategie di sorveglianza
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
SANITA' ANIMALE, ALLEVAMENTO E PRODUZIONI ZOOTECNICHE
Commissione
relatore Prof. Mazzei, Maurizio
correlatore Prof. Forzan, Mario
Parole chiave
  • Europa
  • valutazione del rischio
  • Schmallenberg
  • ruminanti
  • arbovirosi
Data inizio appello
13/07/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il virus di Schmallenberg è un virus trasmesso da vettore che colpisce i ruminanti ed è stato per la prima volta identificato in Germania ed in Olanda nel 2011 (Hoffmann et al., 2012; Veldhuis et al., 2013). SBV ha causato un’epidemia su larga scala in Europa dal 2011 al 2013, rendendosi responsabile di segni clinici aspecifi (febbre, diarrea, calo di produzione lattea) o di malformazioni fetali qualora infetti animali in gravidanza. La trasmissione principale è orizzontale ed avviene tramite la puntura di insetti appartenenti al genere Culicoides spp, se l’animale è gestante la trasmissione trans – placentare causa effetti teratogeni. Ad oggi si osserva un declino nelle nuove infezioni da SBV e nel numero degli animali immunologicamente protetti. E’ attualmente presente in Europa una larga popolazione di animali priva di anticorpi contro SBV ed il virus sta circolando ad un livello basso. Questi dati associati alle idonee condizioni ambientali, favorevoli per l’insetto vettore, potrebbero aprire le porte per una recrudescenza di SBV con la comparsa di focolai epidemici in Europa. In questo elaborato sono state descritte e discusse le attuali conoscenze disponibili sul virus, la sua diagnosi, l’epidemiologia e le possibilità future nel controllo di nuove epidemie.<br><br>Schmallenberg virus (SVB) is a vector – borne virus affecting ruminants and it was first detected in Germany and Netherlands in 2011 (Hoffmann et al., 2012; Veldhuis et al., 2013). SBV caused a large scale epidemic in Europe from 2011 to 2013, causing aspecific clinical signs (fever, diarrhoea and reduced milk production) and foetal deformities after infection of pregnant animals. Horizontal transmission occurs through various Culicoides spp. biting midges and if animal is pregnant, trans – placental transmission causes teratogenic effects. Today a decline in new SBV infections and a decrease in the number of protected animals can be observed. A large population of naïve animals is currently present in Europe and the virus is circulating at a low level. These data, in combination with good environmental conditions for insect vectors, may open the door to a re – emergence of SBV and a large scale outbreak in Europe. In this work, the current knowledge about the virus, its diagnosis, the epidemiology, the impact and the future possibilities of controlling SBV infections are described and discussed.
File