ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06242019-193350


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
TADDEINI, GIULIA
URN
etd-06242019-193350
Title
GLI ABUSI SESSUALI SU MINORI: UN'ANALISI DI DIRITTO COMPARATO
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Supervisors
relatore Prof. Passaglia, Paolo
Parole chiave
  • Inghilterra
  • Italia
  • Legge n.66/1966
  • Sexual Offences Act
  • Stati Uniti
  • Germania
  • Francia
  • Convenzione
  • Common law
  • art.609 quater
  • U.S. Code
Data inizio appello
12/07/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Gli abusi sessuali, per le piccole vittime, sono fenomeni che vanno oltre la normale capacità di resilienza di un bambino. Ne derivano conseguenze fortemente lesive sul piano fisico, psicologico e dell’identità personale del minore e sofferenze devastanti che si manifestano nel breve periodo ma che possono trascinarsi nel tempo fino all'età adulta, dando origine a disturbi e patologie gravi. Il presente elaborato parte dall’analisi del trattamento giuridico degli abusi sessuali su minori nell’ordinamento italiano, per poi procedere all’analisi di altri ordinamenti, quali, quello statunitense, tedesco, francese ed inglese. Il primo capitolo è dedicato all’analisi dei diritti dei minori e al loro riconoscimento all’interno del contesto europeo ed internazionale. La vastità delle disposizioni in materia ha necessariamente richiesto una scelta. Pertanto, ho preso in considerazione solo quelle norme che a mio avviso possono essere maggiormente rappresentative rispetto all’argomento del mio elaborato e che riguardano la tutela del minore dal punto di vista personale. Il secondo capitolo si sofferma sulla storia dell’abuso sessuale su minore. Si descrive quindi cosa si intende per abuso, in particolare per quello sessuale e si analizzano i dati sociologici. Il terzo capitolo si interessa invece della risposta che il diritto italiano dà a questo problema sociale in una prospettiva storica ed evolutiva. L’attenzione si concentra in particolare sulla normativa originaria del Codice Rocco e sulla riforma epocale della legge n.66 del 1996 che ha interamente riscritto la disciplina dei reati sessuali; nonché sui più recenti interventi legislativi dati dalle leggi n.269/1998 e n.38/2006. Successivamente, si affronta la questione del consenso e del bene giuridico tutelato, ponendo particolare attenzione al carattere plurioffensivo dei delitti contro la sessualità dei minori. Viene posta poi attenzione alla illustrazione dell’ignoranza dell’età del soggetto passivo, analizzando l’evoluzione dell’art.609 sexies. Il quarto capitolo descrive la normativa vigente negli Stati Uniti, analizzando la disciplina sia a livello federale che a livello statale. Attenzione viene dedicata soprattutto all’età del consenso come disciplinata a livello statale. Alcuni cenni sono infine rivolti all’analisi del fenomeno della registrazione e notificazione dei dati relativi al delinquente sessuale. Infine, il quinto capitolo offre degli spunti comparatistici, analizzando come il tema dei reati sessuali su minori sia trattato dai principali paesi europei, tra cui Francia, Germania e Regno Unito. Si conclude con un’analisi comparata circa un diverso trattamento del delinquente sessuale nel sistema inglese e nel sistema americano. Obiettivo ultimo è focalizzare l’attenzione su ciò che si è fatto nell’ordinamento italiano per garantire la tutela a 360° del minore e della sua integrità sessuale in Italia e ciò che invece è stato fatto in altri ordinamenti.
File